• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.4/11117 [Card museale e valorizzazione dell'offerta culturale della città di Firenze]
LEGGI ANCHE IL TESTO DELLA RISPOSTA ALL'INTERROGAZIONE
Testo della risposta scritta



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-11117 presentata da ROLANDO NANNICINI
lunedì 7 marzo 2011, seduta n.444
NANNICINI. - Al Ministro per i beni e le attività culturali. - Per sapere - premesso che:

il 13 gennaio 2011 è stato firmato fra il Ministero per i beni e le attività culturali ed il sindaco di Firenze un «Protocollo di intesa per la definizione e finalizzazione di azioni condivise atte alla migliore valorizzazione dell'offerta culturale della città di Firenze»;

già il 21 maggio 2010 fu sottoscritto tra comune di Firenze, Ministero per i beni e le attività culturali e soprintendenza del polo museale, un memorandum di intesa per la definizione del progetto per la «card museale» che consentirebbe il libero accesso ai musei statali e comunali;

all'articolo 3 il Ministero si impegna a reperire le risorse per il finanziamento dei lavori del secondo lotto del cantiere «Grandi Uffizi» e per il finanziamento necessario al completamento dell'auditorium «Parco della musica e della cultura»;

agli articoli 4 e 5 del suddetto accordo si prevede che solo dal 2014 saranno destinate alla città di Firenze risorse dal 15 per cento al 20 per cento derivanti dagli introiti complessivi da bigliettazione del polo museale fiorentino;

all'articolo 6 il Ministero si impegna a verificare l'opportunità di introdurre vincoli di «tutela indiretta» di cui all'articolo 45 del codice dei beni culturali e del paesaggio, su aree prossime ai musei statali;

all'articolo 8 «il Ministero si impegna a farsi parte diligente presso il Governo al fine di favorire il reperimento di fondi per le iniziative nell'ambito delle celebrazioni per l'anniversario di Amerigo Vespucci, anche attraverso la predisposizione di un apposito provvedimento legislativo»;

all'articolo 9 il Ministero riconosce il ruolo fondamentale per la musica lirica italiana della Fondazione «Maggio musicale fiorentino» e si impegna a valorizzarne il ruolo anche attraverso il conferimento di parte degli immobili delle «ex scuderie» delle Cascine e di una quota dell'immobile sede del complesso «Parco della musica e della cultura»;

all'articolo 10 il Ministero, riconoscendo il ruolo strategico dei grandi istituti culturali storici che hanno sede nella città di Firenze, quali l'Accademia della Crusca, l'Accademia dei georgofili, l'Istituto studi storici del Rinascimento, il Gabinetto Viesseux, il Museo Galileo, la Biblioteca nazionale si impegna ad aprire un tavolo di confronto per verificare le singole situazioni ed elaborare piani di intervento condivisi -:

quali siano gli orientamenti del Ministero rispetto agli aspetti economici sia per quanto riguarda il prezzo della card museale che per la ripartizione delle entrate derivanti dalla vendita di queste speciali card chiamate «Firenze card» e quando le stesse saranno materialmente messe a disposizione;

quando saranno predisposte le iniziative normative per il reperimento di fondi nell'ambito delle celebrazioni per l'anniversario del grande navigatore ed esploratore fiorentino, Amerigo Vespucci, che cade il 22 febbraio 2012;

in che modo si provvederà a valorizzare il ruolo della Fondazione «Maggio musicale fiorentino» e quando si intenda conferire alla stessa parte degli immobili delle «ex scuderie» delle Cascine e di una quota dell'immobile sede del complesso «Parco della musica e della cultura»;

quali siano le date di apertura dei tavoli di confronto con i grandi istituti culturali storici sopra citati che hanno sede nella città di Firenze e gli altri che si intenderà valorizzare.(4-11117)