• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.9/04086/208 [Possibilità per il Presidente della regione interessata da calamità naturali di deliberare aumenti delle imposizioni tributarie ]



Atto Camera

Ordine del Giorno 9/4086/208 presentato da MICHELE VENTURA testo di venerdì 25 febbraio 2011, seduta n.440

La Camera,
premesso che:
il comma 2-quater dell'articolo 2 del presente provvedimento attribuisce al Presidente della regione interessata da calamità naturali per le quali sia stato dichiarato lo stato di emergenza, qualora il bilancio della regione sia insufficiente a coprire le relative spese, il potere di deliberare aumenti, sino al limite massimo consentito dalla vigente legislazione, delle imposizioni tributarie attribuite alla regione, nonché di elevare la misura dell'imposta regionale sulla benzina per autotrazione prevista dall'articolo 17, comma 1, del decreto legislativo n. 398 del 1990, fino ad un massimo di cinque centesimi per litro, ulteriori rispetto alla misura massima consentita;
si tratta di una previsione che prefigura una doppia penalizzazione per i territori interessati da calamità naturali. Non solo si troverebbero a fronteggiare i danni conseguenti alla dichiarazione dello stato di emergenza ma sarebbero paradossalmente costretti a subire una tassazione superiore a quella di altri cittadini;
in nome di una presunta responsabilizzazione delle regioni si introduce nell'ordinamento una logica che stride completamente con ogni principio di solidarietà nazionale;
la gestione delle grandi calamità non può essere mai considerato un evento locale, esso costituisce sempre una grande questione nazionale e come tale è questo il livello a cui va trattata con uno sforzo unanime e corale di tutti i territori e tutti i cittadini,

impegna il Governo

a garantire che l'applicazione di queste previsioni non si traduca in una totale assenza del principio della solidarietà nazionale.
9/4086/208. Ventura, Lolli.