• Testo interrogazione in commissione

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.5/04242 [Agevolare i cittadini ultraottantenni nella procedura per il rinnovo della patente]



VELO. - Al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti. - Per sapere - premesso che:
la lettera c) del comma 1 dell'articolo 16 della legge n. 120 del 2010, con l'introduzione del comma 2-bis all'articolo 115 del decreto legislativo n. 285 del 1992, prescrive che, fatti salvi i limiti di età di cui al comma 2 dello stesso articolo 115, il conducente che abbia superato ottanta anni può continuare a condurre ciclomotori e veicoli per i quali è richiesta la patente delle categorie A, B, C ed E, qualora consegua uno specifico attestato

rilasciato dalla commissione medica locale di cui al comma 4 dell'articolo 119 del decreto legislativo n. 285 del 1992, a seguito di visita specialistica biennale, rivolta ad accertare la sussistenza dei requisiti fisici e psichici prescritti;
il comma 3 dell'articolo 16 della citata legge n. 120 del 2010 ha demandato ad un decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti la disciplina applicativa delle modifiche all'articolo 115 del decreto legislativo 285 del 1992;
tale decreto è stato emesso l'8 settembre 2010 e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale serie generale, n. 216 del 15 settembre 2010, data a partire dalla quale sono considerate in vigore le modifiche al citato articolo 115 del decreto legislativo n. 285 del 1992;
tale procedura è affiancata da una serie di pratiche burocratiche da espletare: pagamento di due conti correnti, marca da bollo, e lunghe attese per la prenotazione della visita presso la commissione medica locale;
ciò comporta inevitabilmente gravi disagi agli anziani cittadini e, in particolar modo, per coloro che non risiedono nei capoluoghi di provincia bensì in piccoli centri o nelle isole minori, che si trovano così costretti a disagevoli trasferte presso la sede della commissione medica locale di appartenenza;
il quotidiano La Nazione di Livorno, il 16 febbraio 2011, ha pubblicato un articolo di denuncia dei cittadini ultraottantenni piombinesi che oltre al complesso iter burocratico da seguire per cui è necessario rivolgersi ad un'agenzia si vedono costretti a recarsi a Livorno per essere sottoposti a visita medica dalla commissione medica locale -:
quali iniziative il Governo intenda intraprendere al fine di agevolare i cittadini ultraottantenni nella procedura per il rinnovo della patente.
(5-04242)