• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN COMMISSIONE

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
S.0/02518/013/ ... [Possibilità di accesso per i lavoratori marittimi ai benefici previdenziali]



Atto Senato

Ordine del Giorno 0/2518/13/0105 presentato da LUIGI GRILLO
martedì 1 febbraio 2011, seduta n. 008

Il Senato,
in sede di esame del disegno di legge n. 2518,
premesso che:
l'Istituto IPSEMA è stato soppresso e le sue funzioni sono state trasferite all'INAIL;
la categoria dei marittimi, sottoposta a lunghi anni di lavoro a contatto dell'amianto, non ha ancora una normativa di riferimento in grado di garantire ad ogni lavoratore il giusto riconoscimento dei benefici previdenziali, attualmente pienamente riconosciuti solamente ai lavoratori coperti da assicurazione INAIL;
il Ministero del lavoro ha emanato il 14 luglio 2009 una Direttiva che risolve solo in una proporzione molto bassa il problema della semplificazione dell'accertamento all'esposizione dell'amianto;
in tale Direttiva "si ritiene di poter applicare alla fattispecie la disposizione di cui all'articolo 3, comma 5, del decreto 27 ottobre 2004 che, in speciali circostanze, consente alla Direzione provinciale del Lavoro di rilasciare, previe apposite indagini, il curriculum lavorativo sostituendosi al datore di lavoro";
tali circostanze sono individuate dal comma 5, articolo 3 del citato decreto, rinviando al caso di aziende cessate o fallite, o qualora il datore di lavoro risulti irreperibile;
rimane tuttavia un notevole numero di lavoratori del comparto ai quali la direttiva di cui sopra non può essere applicata, in quanto impossibilitati a produrre il proprio curriculum lavorativo e certificare così la propria esposizione all'amianto, accedendo così ai benefici previdenziali, a causa della riluttanza delle compagnie di navigazione a fornire documenti di certificazione necessari,
impegna il Governo:
a porre fine a questa ingiusta situazione, che vede una cospicua parte di lavoratori marittimi nell'impossibilità di accedere ai benefici previdenziali,attraverso la predisposizione di una nuova circolare che consenta di sostituire quanto previsto dall'articolo 3, comma 3 del decreto 27 ottobre 2004 con l'estratto matricolare rilasciato dalle Capitanerie di porto o dalle competenti Direzioni provinciali del lavoro.
(0/2518/13/0105)
GRILLO, BALDINI, BORNACIN, BUTTI, CAMBER, CICOLANI, GALLO, IZZO, GIANCARLO SERAFINI, ZANETTA