• Testo della risposta

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.4/08125 [Miglioramento e manutenzione delle strade affidate alla gestione di Anas in Sicilia]



Atto Camera

Risposta scritta pubblicata martedì 21 dicembre 2010
nell'allegato B della seduta n. 411
All'Interrogazione 4-08125 presentata da
CARMELO LO MONTE
Risposta. - In riferimento all'interrogazione in esame, si forniscono i seguenti elementi di risposta.
Il Comitato interministeriale per la programmazione economica nella seduta del 22 luglio 2010 ha assegnato risorse per 268 milioni di euro a favore dell'Anas per la realizzazione di interventi di manutenzione straordinaria da realizzare sull'intera rete stradale nazionale.
Si evidenzia che la legge 27 dicembre 2006, n. 296 (legge finanziaria per il 2007), aveva previsto per ciascuno degli anni 2007-2009 risorse pari a 1.560 milioni di euro sia per nuovi interventi sia per la manutenzione straordinaria della rete viaria.
Per completezza d'informazione si comunica che in data 26 luglio 2010 si è proceduto alla sottoscrizione del contratto di programma tra il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti e l'Anas per l'anno 2010. Il documento prevede, oltre alla realizzazione di opere di manutenzione straordinaria per la suddetta somma di 268 milioni di euro (questi ultimi comprendenti, anche, il rimborso delle rate di ammortamento dei mutui contratti dall'Anas di cui al contratto di programma 2003-2005, pari a circa 60 milioni di euro), anche la prestazione dei servizi che la concessionaria è tenuta ad erogare al fine di mantenere in efficienza la rete stradale di competenza.
Al fine di fornire ulteriori elementi di risposta in ordine agli interventi di ammodernamento e di manutenzione programmati sulle strade statali siciliane, sono state chieste informazioni all'Anas Spa che ha riferito quanto segue.
Sull'autostrada A/19 Palermo-Catania, lunga circa 192 chilometri, sono presenti sette aree di servizio di cui: quattro (area sud) dislocate nella carreggiata con senso di marcia Catania e tre (area nord) nel senso opposto.
In direzione Catania, le quattro aree di servizio sono a meno di 50 chilometri l'una dall'altra, in direzione Palermo, non essendo in attività l'area di servizio denominata «Scillato», oltre alle tre già esistenti se ne prevede l'apertura di una quarta per la quale si è conclusa la fase progettuale e a breve saranno attivate le procedure per l'affidamento della relativa concessione.
L'Anas Spa, peraltro, ha in corso un processo di implementazione e ristrutturazione delle aree di servizio cosiddette oil e ristoro lungo tutta la rete autostradale in gestione diretta. In tale ottica, per quanto concerne l'autostrada Palermo-Catania sono state ultimate le procedure di aggiudicazione del servizio oil e ristoro mediante il rinnovo dei termini delle concessioni vigenti e l'avvio di lavori di ristrutturazione delle aree esistenti, delle quali quattro già ultimate.
Inoltre, in seguito al piano di localizzazione approvato nel 2008 dal Consiglio di amministrazione è stata prevista la realizzazione di n. 14 nuove aree di servizio sull'intera rete autostradale e precisamente:

lungo l'A/19 Palermo-Catania sono previste 5 aree di servizio: 1. Catenanuova Nord; 2. Catenanuova Sud; 3. Ficarazzi Nord; 4. Ficarazzi Sud; 5. Scillato Nord;

lungo l'A/29 Palermo-Mazara del Vallo a N29 dir «Alcamo Trapani» sono previste 9 aree di servizio: 1. Isola Sud; 2. Costa Gaia Nord; 3. Costa Gaia Sud; 4. Salemi Nord; 5. Salemi Sud; 6. Fontanelle Nord; 7. Fontanelle Sud; 8. Purgatore Nord; 9. Purgatore Sud;

Per 10 delle precedenti aree sono stati redatti i relativi progetti mentre per le restanti le progettazioni sono in fase di ultimazione.
Lungo la nuova autostrada Catania-Siracusa è prevista, altresì, la realizzazione di due aree di servizio: San Demetrio Est e San Demetrio Ovest, la cui fase progettuale è stata ultimata di recente.
Per ciò che attiene, poi, la strada statale 121-189 Palermo-Agrigento e la strada statale 640 Agrigento-Caltanissetta, Anas fa presente che entrambe le strade sono oggetto di rilevanti interventi di ammodernamento e precisamente:

strada statale 121-189 - itinerario Palermo-Agrigento: l'intero intervento Palermo-Lercara è inserito nel piano degli investimenti 2007/2011 per un importo complessivo di 1.218 milioni di euro. Il primo lotto «ammodernamento del tratto Bolognetta-Bivio Manganaro» di chilometri 33,3 è stato affidato a contraente generale alla fine del 2008 per un importo di 248 milioni di euro e la progettazione definitiva è stata consegnata ad agosto 2010. Per quanto riguarda il tratto Palermo-rotatoria Bolognetta (strada statale 121), di sviluppo complessivo pari a circa 14,4 chilometri e dell'importo di circa 597 milioni di euro, è in corso l'aggiornamento della progettazione preliminare secondo le prescrizioni della regione Sicilia;

strada statale 640 - Itinerario Agrigento-Caltanissetta: l'ammodernamento del tratto dal chilometro 9+800 della strada statale 640 «di Porto Empedocle» fino allo svincolo con l'autostrada A19 «Palermo-Catania», è stato diviso in due lotti funzionali.

primo lotto - dal chilometro 9+800 al chilometro 44+400 della strada statale 640 «di Porto Empedocle» - è stato aggiudicato in data 14 dicembre 2007 al contraente generale A.T.I. C.M.C. (mandataria) - C.C.C. (Empedocle Scpa), per un importo complessivo dell'intervento di circa 500 milioni di euro; i lavori consegnati in data 25 febbraio 2009 sono in corso di esecuzione con una percentuale di avanzamento pari a circa il 15 per cento. L'ultimazione è prevista per il secondo semestre del 2012;

secondo lotto - dal chilometro 44+400 della strada statale 640 «di Porto Empedocle» allo svincolo con l'A/19 - è stato aggiudicato al contraente generale in data 13 aprile 2010 per un importo complessivo dell'intervento pari a circa 775 milioni di euro. Entro gennaio 2011 è prevista la conclusione delle attività di progettazione esecutiva di competenza del contraente generale ed inizio dei lavori stimato per il primo semestre del 2011.
Si evidenzia, infine, che per garantire la manutenzione straordinaria delle strade ed autostrade statali siciliane gli investimenti programmati dall'Anas ammontano complessivamente a 240 milioni di euro, in parte già impegnati.

Il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti: Altero Matteoli.