• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
S.9/02479/009 [Eventi straordinari della dinamica retributiva delle Forze Armate e Forze dell'Ordine]



Atto Senato

Ordine del Giorno 9/2479/9 presentato da FILIPPO SALTAMARTINI
mercoledì 15 dicembre 2010, seduta n. 475

Il Senato,
in sede di esame dell'Atto Senato n. 2479, "conversione in legge del decreto-legge 12 novembre 2010, n. 187, recante misure urgenti in materia di sicurezza",
premesso:
che il drammatico susseguirsi di episodi di violenza, individuale e collettiva, consumati in occasione dello svolgimento di manifestazioni politiche, ha messo in evidenza, l'esigenza di rafforzare il presidio delle forze dell'ordine alla tutela dell'ordine democratico e della pubblica sicurezza;
che è compito del Parlamento asseverare i principi costituzionali in materia di ordinamento del personale statale di questo comparto, assicurando la proporzione dei trattamenti alla qualità e quantità e rischio delle prestazioni svolte;
che la recente legge 4 novembre 2010, n. 183 "Deleghe al Governo in materia di lavori usuranti, di riorganizzazione di enti, di congedi, aspettative e permessi, di ammortizzatori sociali, di servizi per l'impiego, di incentivi all'occupazione, di apprendistato, di occupazione femminile, nonché misure contro il lavoro sommerso e disposizioni in tema di lavoro pubblico e di controversie di lavoro", in particolare l'articolo 19 rubricato "Specificità delle Forze armate, delle Forze di polizia e del Corpo nazionale dei vigili del fuoco" prevede che "l. Ai fini della definizione degli ordinamenti, delle carriere e dei contenuti del rapporto di impiego e della tutela economica, pensionistica e previdenziale, è riconosciuta la specificità del ruolo delle Forze armate, delle Forze di polizia e del Corpo nazionale dei vigili del fuoco";
che il secondo comma, del precitato articolo 19 della legge n. 183 del 2010 statuisce che "2. La disciplina attuativa dei princìpi e degli indirizzi di cui al comma 1 è definita con successivi provvedimenti legislativi, con i quali si provvede altresì a stanziare le occorrenti risorse finanziarie",
impegna il Governo a dare piena attuazione al principio di "specificità" adottando un provvedimento normativo urgente, prevedendo che tra gli eventi straordinari della dinamica retributiva, dell'articolo 9, comma 1, del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122, rientrano anche le indennità operative delle Forze armate e delle Forze di polizia, l'indennità pensionabile delle Forze di polizia, l'assegno funzionale, l'assegno di valorizzazione dirigenziale e il trattamento economico superiore correlato all'anzianità di servizio senza demerito, compresa quella nella qualifica o nel grado, gli incrementi stipendiali parametrali non connessi a promozioni, le indennità per trasferimento, missione e presenza qualificata in servizio, le altre retribuzioni riferite al trattamento accessorio, le indennità perequative e di posizione, nonché gli emolumenti corrispondenti previsti per il personale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco e le misure perequative di cui all'articolo 8, comma 11-bis, del medesimo decreto-legge n. 78 del 2010, convertito dalla legge n. 122 del 2010.
(numerazione resoconto Senato G108)
(9/2479/9)
SALTAMARTINI, BENEDETTI VALENTINI, BONFRISCO, CENTARO, VICARI, CARUSO, CASTRO, FLUTTERO, CAMBER, TOMASSINI, PASTORE, MASSIDDA, CICOLANI, PISCITELLI, BEVILACQUA, DELOGU, ZANOLETTI, BALBONI, SCARABOSIO, BORNACIN, SCARPA BONAZZA BUORA, CASOLI, MESSINA, FAZZONE, MORRA, GIORDANO, CARDIELLO, ESPOSITO, GAMBA, FERRARA, LAURO, BIANCONI, SERAFINI GIANCARLO, ALICATA, BALDINI, ALLEGRINI, SARRO, GALLONE, LICASTRO SCARDINO, DE ECCHER, FANTETTI, MAZZARACCHIO, SARO, SANCIU, GRAMAZIO, AMORUSO, BETTAMIO