• Testo interrogazione a risposta scritta

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.4/09768 [Disposizioni relative al trattamento di fine rapporto]
LEGGI ANCHE IL TESTO DELLA RISPOSTA ALL'INTERROGAZIONE
Testo della risposta scritta



DONADI, MONAI, PALADINI e PORCINO. - Al Ministro per la pubblica amministrazione e l'innovazione, al Ministro del lavoro e delle politiche sociali. - Per sapere - premesso che:
la legge n. 53 del 2000, al suo articolo 7 (anticipazione del trattamento di fine rapporto), come integrato dal decreto legislativo n. 151 del 2001, prevede che:
oltre che nelle ipotesi di cui all'articolo 2120, ottavo comma, del codice civile, il trattamento di fine rapporto può essere anticipato ai fini delle spese da sostenere durante i periodi di fruizione dei congedi di cui all'articolo 7, comma 1, della legge 30 dicembre 1971, n. 1204, come sostituito dall'articolo 3, comma 2, della presente legge, e di cui agli articoli 5 e 6 della presente legge. L'anticipazione è corrisposta unitamente alla retribuzione relativa al mese che precede la data di inizio del congedo. Le medesime disposizioni si applicano anche alle domande di anticipazione per indennità equipollenti al trattamento di fine rapporto, comunque denominate, spettanti a lavoratori dipendenti di datori di lavoro pubblici e privati;
gli statuti delle forme pensionistiche complementari di cui al decreto legislativo 21 aprile 1993, n. 124, e successive modificazioni, possono prevedere la possibilità di conseguire, ai sensi dell'articolo 7, comma 4, del citato decreto legislativo

n. 124 del 1993, un'anticipazione delle prestazioni per le spese da sostenere durante i periodi di fruizione dei congedi di cui agli articoli 5 e 6 della presente legge;
con decreto del Ministro per la funzione pubblica, di concerto con i Ministri del tesoro, del bilancio e della programmazione economica, del lavoro e della previdenza sociale e per la solidarietà sociale, sono definiti i requisiti, i criteri e le modalità applicative delle disposizioni del comma 1 in riferimento ai dipendenti delle pubbliche amministrazioni;
non risulta agli interroganti che fino ad oggi, a parte un decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 20 dicembre 1999 ed una conseguente circolare dell'INPDAP, la n. 29 dell'8 giugno 2000, nulla sia stato predisposto per dare attuazione a tali disposizioni;
di fatto sono stati penalizzati i pubblici dipendenti rispetto ai lavoratori del settore privato in materia di anticipazione del trattamento di fine rapporto -:
quali iniziative intendano assumere i Ministri interrogati per porre fine a tale discriminazione.
(4-09768)