• Testo interrogazione a risposta scritta

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.4/09738 [Finanziamenti statali alle comunità montane]



MIGLIOLI. - Al Ministro per i rapporti con le regioni e coesione territoriale. - Per sapere - premesso che:
la Corte costituzionale con sentenza n. 326/2010 ha bocciato l'articolo 2, comma 187, della legge n. 191 del 2009 nella parte in cui veniva soppresso il concorso dello Stato al finanziamento degli enti montani;
nel merito la sentenza precisa che quando il Governo con la legge finanziaria per il 2010 ha disposto la cessazione dei finanziamenti statali alle comunità montane, riducendo il fondo nazionale per gli investimenti destinato al pagamento delle rate di ammortamento dei mutui, non dispose alcuna altra indicazione che «pure sarebbe stata necessaria» su come gli enti montani avrebbero potuto onorare gli impegni presi con il concorso dello Stato. Per questo, continua la sentenza, si tratta di una questione «irragionevole» che «si riverbera sull'autonomia finanziaria delle regioni e degli enti locali», privando di copertura finanziaria «un settore di rilievo quale è quello degli investimenti effettuati mediante la stipulazione di mutui garantiti dal finanziamento statale»;
la Consulta ha di fatto accolto le ragioni sollevate da diverse regioni e che furono oggetto, nel corso dell'esame della legge finanziaria per il 2009, di interventi nelle sedi parlamentari di diversi deputati

dell'opposizione che sottolinearono non solo l'inopportunità e l'errore della penalizzazione delle comunità montane, ma anche la dubbia costituzionalità del provvedimento che ha eliminato risorse per oltre 60 milioni di euro alle comunità stesse -:
come il Ministro interrogato intenda adempiere ai contenuti della sentenza della Corte sopra richiamata.
(4-09738)