• Testo interrogazione a risposta scritta

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
S.4/03828 [Problemi di sicurezza nella partita di calcio Italia-Serbia]



GRAMAZIO, CIARRAPICO, CALIGIURI, PARAVIA, TOTARO - Al Ministro dell'interno - Premesso che:

a seguito dei gravi incidenti avvenuti nella serata del 12 ottobre 2010 a Genova durante e dopo la partita di calcio Italia-Serbia provocati da circa mille ultrà serbi esagitati, i quali, dopo la sospensione ed il conseguente annullamento della partita, si sono scatenati in una vera e propria guerriglia urbana per le vie del capoluogo ligure, gli interroganti chiedono di sapere:

come sia stato possibile che bande di tifosi organizzati in gruppi entrassero nello stadio e che lanciassero indisturbati in campo numerosi fumogeni e petardi, oltre a devastare l'intero quadrante dell'impianto sportivo loro assegnato;

quali controlli, ed in che modo siano stati effettuati poiché, come risulta dalle immagini televisive e dalle numerose foto apparse sui vari quotidiani nazionali, gli ultrà erano in possesso di armi improprie e di diversi oggetti contundenti portati all'interno dello stadio, con gravissimo rischio per quanti cittadini avevano intenzione di partecipare ad una festa dello sport ed applaudire la nazionale italiana.