• Testo mozione

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
S.1/00310 [Rispetto dei divieti di uso di tutto ciò che concorre ad occultare il volto della persona]



SPADONI URBANI, GASPARRI, DE FEO, GERMONTANI, RIZZOTTI, ASCIUTTI, CASOLI, LATRONICO, PICHETTO FRATIN - Il Senato,

premesso che nell'Unione europea in questi giorni è in corso una discussione riguardo alle norme di sicurezza relative al riconoscimento delle persone;

considerato che:

in Italia la legge 22 maggio 1975, n. 152, recante "Disposizioni a tutela dell'ordine pubblico", all'articolo 5 dispone che "è vietato l'uso di caschi protettivi o di qualunque altro mezzo atto a rendere difficoltoso il riconoscimento della persona, in luogo pubblico o aperto al pubblico";

tale articolo è stato successivamente modificato, in senso maggiormente restrittivo, dalla legge 24 novembre 1981, n. 689 (recante modifiche al sistema penale), e dal decreto-legge n. 144 del 2005 (recante "Misure urgenti per il contrasto del terrorismo internazionale"), convertito, con modificazioni, dalla legge 31 luglio 2005, n. 155;

l'ordine pubblico in Italia deve, quindi, essere tutelato anche attraverso misure atte a evitare l'occultamento o il travisamento dell'identità della persona;

considerato, inoltre, che la Costituzione italiana all'articolo 2 riconosce, tra i diritti fondamentali della persona, proprio "i diritti inviolabili dell'uomo, sia come singolo, sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità";

preso atto che l'utilizzo di alcuni indumenti atti a coprire il volto della figura femminile presente negli usi e nei costumi delle popolazioni di origine islamica presenti in Italia contrasterebbe con il dettato costituzionale e con le norme vigenti,

impegna il Governo a maggiormente rafforzare e tutelare il rispetto dei divieti di uso di tutto ciò che concorre ad occultare il volto della persona rendendone difficoltoso il riconoscimento, anche attraverso apposite iniziative normative.