• Testo della risposta

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.4/00649 HOLZMANN. - Al Ministro della difesa. - Per sapere - premesso che: il V centro di Mobilitazione della Croce Rossa di Verona è ospitato in una piccola...



Atto Camera

Risposta scritta pubblicata giovedì 11 giugno 2009
nell'allegato B della seduta n. 186
All'Interrogazione 4-00649 presentata da
GIORGIO HOLZMANN
Risposta. - La Croce rossa italiana, nell'ambito della programmazione di riassetto dei propri Centri di emergenza sul territorio nazionale, già nel 2004 aveva inoltrato al Ministero della difesa la richiesta riguardante la concessione d'uso della caserma «Riva di Villasanta», sita in Verona, nella quale poter dislocare i materiali e i mezzi ed effettuare il necessario addestramento al personale impegnato nelle diverse operazioni, così da soddisfare le esigenze operative d'intervento in situazioni emergenziali.
Nell'occasione, non era stato possibile dare riscontro positivo a tale richiesta, in quanto, in un primo momento, l'Esercito aveva ritenuto l'immobile idoneo, per tipologia ed ubicazione, al soddisfacimento delle esigenze alloggiative del personale militare della forza armata.
Successivamente, l'infrastruttura è stata ritenuta non più utile ai fini istituzionali del Ministero della difesa e la stessa - stante il mutato quadro finanziario di riferimento - è stata inserita nell'elenco degli immobili dismissibili allegato al decreto interministeriale 25 luglio 2007, per le finalità dell'articolo 1, comma 263, della legge n. 296 del 2006 (legge finanziaria per il 2007).

Allo stato, quindi, la caserma non è più nella disponibilità del Ministero della difesa, in quanto è stata riconsegnata, in data 20 dicembre 2007, all'Agenzia del demanio - filiale del Veneto.


Il Ministro della difesa: Ignazio La Russa.