• Testo della risposta

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
S.4/01689 [Bando "Matera - Treviso" per trasferire nel territorio lucano iniziative industriali dal Nord al Sud d'Italia ad alto contenuto tecnologico]



Atto Senato

Risposta scritta pubblicata nel fascicolo n. 048
all'Interrogazione 4-01689 presentata da
LATRONICO

        Risposta. - Il bando pubblico Pacchetto Integrato di Agevolazioni - P.I.A - per la presentazione di proposte di iniziative imprenditoriali da realizzare in Basilicata, all'interno delle aree industriali del Consorzio ASI di Matera, in attuazione del Protocollo d'intesa tra la Regione Basilicata, Unindustria Treviso e l'Unione Industriali della Provincia di Matera - Bando P.I.A. Regione Basilicata-Treviso - è stato approvato dalla Regione, con deliberazione n, 2573 del 30 dicembre 2002.

        I relativi verbali e la graduatoria per l'individuazione delle iniziative ammissibili a finanziamento sono stati approvati con Delibera della Giunta Regionale n. 2352 del 10 dicembre 2003. Gli interventi finanziati sono stati inseriti nell'Accordo di Programma Quadro «Sviluppo Locale», sottoscritto, in data 17 dicembre 2003, tra il Governo e la Regione Basilicata.
        Sono stati finanziati 10 progetti, per un ammontare complessivo di 42,7 milioni di euro di contributo ammissibile. Fra essi, 7 progetti sono stati ammessi a rendicontazione sul Programma Operativo Regionale - POR Basilicata 2000-2006. Di questi progetti, risultano essere 5 quelli ultimati e con le attività in produzione; gli altri due presentano uno stato di avanzamento pari all'80%. Il contributo ammissibile dei progetti ammessi a rendicontazione sul POR è pari a 30,9 milioni di euro ed il contributo erogato a 28,8 milioni di euro.
        Il valore dei tre progetti ammessi a finanziamento, e non portati a rendicontazione sul POR è pari a 11,7 milioni di euro di costo ammesso. Il contributo, al momento erogato per gli stessi, è pari a 0,9 milioni di curo. Per uno di questi progetti è in corso il preavviso di revoca e, per gli altri due, è in corso una valutazione di merito da parte della Regione.
        Le risorse finanziarie residue, ammontanti a. circa 9,5 milioni di euro, sono in corso di riprogrammazione, alla luce della nuova «Carta degli aiuti di Stato a finalità regionale», recepita dalla Regione Basilicata con la deliberazione n. 690, approvata nella seduta dell' li aprile 2008, e potrebbero essere utilizzate anche a sostegno del settore manufatturiero, come auspicato dall'interrogante.

Il Sottosegretario di Stato per lo sviluppo economico

Saglia