• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.4/07683 [Politiche scolastiche sull'istruzione musicale in Molise]
LEGGI ANCHE IL TESTO DELLA RISPOSTA ALL'INTERROGAZIONE
Testo della risposta scritta



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-07683 presentata da ANITA DI GIUSEPPE
lunedì 21 giugno 2010, seduta n.340
DI GIUSEPPE e ZAZZERA. - Al Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca. - Per sapere - premesso che:

è stata emanata dall'ufficio scolastico regionale per il Molise la nota n. 3801 del 17 maggio 2010 in base alla quale l'ufficio dichiara di non poter considerare le richieste di attivazione di nuovi corsi di strumento musicale presso gli istituti di istruzione secondaria di primo grado, e di diminuire i corsi già esistenti;

in varie altre regioni del Paese sono state emanate note di contenuto analogo;

esiste una circolare ministeriale del Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca (n. 37 del 13 aprile 2010) recante indicazioni per le dotazioni di organici del personale docente per l'anno scolastico 2010/2011 - trasmissione schema di decreto interministeriale che stabilisce: «nulla è innovato relativamente all'insegnamento dello strumento musicale. Al fine della costituzione delle cattedre e dei posti rimangono, pertanto, confermati i criteri previsti dalla normativa vigente (decreto ministeriale 6 agosto 1999, n. 201). Fermo restando il mantenimento in organico di diritto dei corsi attivati negli anni precedenti, la costituzione di eventuali nuovi corsi deve avvenire in organico di diritto, in quanto i relativi posti debbono rientrare nelle complessive risorse di organico individuate ed assegnate con l'allegato al decreto interministeriale. Nel caso in cui l'insegnamento dello strumento sia stato attivato in scuole in cui funzionino solo corsi a tempo prolungato, le due ore (da 38 a 40 ore) di approfondimento che le scuole possono autonomamente scegliere, vanno destinate, in un corso completo, allo strumento musicale»;

è evidente una incongruenza di normative perché in base a quanto emerge dalla posizione del Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca i corsi di strumento musicale nelle scuole secondarie di primo grado non dovrebbero subire alcuna riduzione, in base all'applicazione della nota dell'ufficio scolastico regionale del Molise, invece in 17 scuole verranno soppressi corsi di strumento musicale;

in particolare, nell'istituto comprensivo statale di Jelsi (Campobasso) sono state tagliate ben 4 cattedre di strumento musicale mentre l'orchestra di detta scuola composta di 70 allievi si produce in concerti, saggi e partecipa ad eventi e rassegne musicali e a febbraio scorso 28 allievi della quinta classe delle scuole elementari dei tre plessi di Tufara, Gambatesa e Jelsi hanno sostenuto e superato l'esame di ammissione a conferma di un antico e radicato studio della musica in quelle comunità;

il governo della regione Molise ha avviato politiche scolastiche sull'istruzione musicale volte alla creazione di una rete territoriale della cultura e della musica tra scuole, liceo e conservatorio -:

se il Ministro intenda promuovere il ritiro delle note emanate dagli uffici scolastici regionali aventi contenuto analogo alla nota n. 3801 del 17 maggio 2010 emanata dall'ufficio scolastico regionale per il Molise e, nello specifico, il ritiro della predetta nota, in modo tale da permettere l'attivazione dei corsi di strumento musicale presso gli istituti in cui sono previsti dalla normativa vigente. (4-07683)