• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.4/07673 [Trasposizione su digitale delle pellicole di Alberto Sordi]
LEGGI ANCHE IL TESTO DELLA RISPOSTA ALL'INTERROGAZIONE
Testo della risposta scritta



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-07673 presentata da MARIA ANTONIETTA FARINA COSCIONI
lunedì 21 giugno 2010, seduta n.340
FARINA COSCIONI, BELTRANDI, BERNARDINI, MECACCI, MAURIZIO TURCO e ZAMPARUTTI. - Al Ministro per i beni e le attività culturali. - Per sapere - premesso che:

il presidente della «Fondazione Alberto Sordi» Giorgio Assumma ha lanciato un appello osservando che «mentre la cinematografia di Alberto Sordi si studia nelle università e negli Istituti di cultura oltre che nelle scuole artistiche, molti dei suoi film risultano irreperibili, o perché sono scomparsi i produttori e i distributori, o perché i supporti in pellicola non sono più reperibili o se lo sono, risultano usurati dal tempo e dunque non più utilizzabili»;

i quasi duecento film che Alberto Sordi ha interpretato sono infatti tutti fissati su supporti in pellicola, che con il tempo distrugge le immagini;

il presidente della «Fondazione Alberto Sordi», in occasione del novantesimo anno della nascita del grande attore, ha lanciato un grido d'allarme: «Non si può seppellire nel dimenticatoio una parte importante della cultura cinematografica, e chiedo al Ministro Bondi di farsi promotore di un provvedimento di legge che solleciti l'intervento di sponsor privati affinché finanzino il trasferimento dei film in digitale permettendone l'uso gratuito a chi intende studiarli; le spese investite in questa operazione dovrebbero essere detratte dalla dichiarazione delle imposte» -:

se non ritenga di dover raccogliere l'appello-denuncia del presidente della «Fondazione Alberto Sordi»;

quali iniziative si intendano promuovere, adottare, sollecitare in relazione a quanto sopra esposto ed evidenziato. (4-07673)