• Testo della risposta

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.4/06088 REGUZZONI. - Al Ministro dell'interno, al Ministro dell'economia e delle finanze. - Per sapere - premesso che: i comuni, nel cui territorio insiste un sedime aeroportuale...



Atto Camera

Risposta scritta pubblicata lunedì 3 maggio 2010
nell'allegato B della seduta n. 315
All'Interrogazione 4-06088 presentata da
MARCO GIOVANNI REGUZZONI
Risposta. - Il Governo è da tempo impegnato al rispetto dei vincoli derivanti dall'appartenenza all'Unione europea e, in particolare, dal patto di stabilità e crescita di cui è responsabile lo Stato, con il necessario concorso di tutti i settori della pubblica amministrazione.
Anche per quanto riguarda la problematica segnalata dall'interrogante, inerente la necessità per i comuni di Ferno e Lonate di assumere personale, passando dalle attuali 19 unità a 30, al fine di garantire i controlli di sicurezza e vigilanza all'interno dell'aeroporto di Malpensa, occorre tenere conto della vigente disciplina di contenimento delle spese di personale, finalizzata al rispetto del patto di stabilità interno.
Il ministero dell'economia e delle finanze, infatti, a fronte di analoghe sollecitazioni, ha sempre manifestato parere contrario, e ciò anche al fine di evitare richieste emulative di altri enti che finirebbero, qualora accolte, per snaturare le disposizioni di contenimento sopra citate, con conseguenze negative sulla finanza pubblica.
Si fa altresì presente che alcuni specifici emendamenti al disegno di legge di conversione del decreto-legge n. 2 del 2010, volti a modificare il regime della spesa di personale per gli enti soggetti al patto di stabilità, sono stati giudicati inammissibili in commissione.

Il Sottosegretario di Stato per l'interno: Michelino Davico.