• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.4/06610 BELLOTTI. - Al Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca. - Per sapere - premesso che: nei giorni scorsi il Ministero dell'istruzione, dell'università e della...
LEGGI ANCHE IL TESTO DELLA RISPOSTA ALL'INTERROGAZIONE
Testo della risposta scritta



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-06610 presentata da LUCA BELLOTTI
martedì 30 marzo 2010, seduta n.302
BELLOTTI. - Al Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca. - Per sapere - premesso che:

nei giorni scorsi il Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca, avrebbe provveduto all'invio di alcune comunicazioni per richiedere che le scuole medie presso i conservatori venissero associate ad altri istituti comprensivi;

tra queste, il direttore del conservatorio «Buzzolla» e preside della scuola media ad esso annessa, avrebbe ricevuto, a quanto si evince dall'ufficio scolastico provinciale, copia di un fax inviato dal Ministero dell'istruzione a firma del direttore generale per il personale scolastico;

il suddetto fax sarebbe stato indirizzato agli uffici scolastici regionali di 7 regioni, nelle quali ancora vi sono scuole medie annesse al conservatorio;

in esso si invitava detti uffici a comunicare entro il 19 marzo 2010, a quale istituto comprensivo «Associare» la scuola media annessa al conservatorio;

le conseguenze, stando al fax, sarebbero squisitamente di natura amministrativa, al fine di dar seguito all'intenzione di tagliare dagli organici i posti di segretario di dette scuole, e ricalcolare anche il resto del personale (segreteria e coaiudiutori) ad esclusione dei docenti;

nelle intenzioni non dovrebbe mutare la «natura» della scuola media, che manterrebbe lo specifico indirizzo musicale in preparazione al conservatorio;

nella realtà anche solamente il fatto che il direttore del conservatorio non sarebbe più nel contempo preside della scuola media, avrebbe necessariamente implicazioni sull'indirizzo;

altre problematiche emergerebbero dal fatto che gli studenti non potranno più essere considerati implicitamente allievi del conservatorio, con la separazione tra le due scuole;

ciò porterebbe ad altri dubbi circa la strutturazione dei corsi di studio e delle ore da destinare allo studio della musica, la gestione delle aule e delle attrezzature e lo stesso ruolo del conservatorio nel processo di formazione;

sebbene sia comprensibile la necessità di razionalizzare l'organizzazione degli istituti, di fronte alla scelta suddetta, l'interrogante non può che sollevare forti preoccupazioni: la scuola media annessa al conservatorio di Adria è una delle eccellenze, non della città, ma del Veneto, secondo quanto rilevato dalle stesse statistiche nazionali;

la stessa scelta di indirizzare la formazione già dalle scuole medie, per ciò che concerne l'educazione musicale è una necessità per lo studio di queste discipline ed è proprio la stretta connessione nel percorso di studi che fa della del conservatorio di Adria, con le annesse scuole medie, uno degli istituti che ha saputo ottenere migliori risultati;

dal conservatorio di Adria sono emersi un gran numero di talenti a livello nazionale e internazionale e difficilmente tali risultati si sarebbero potuti ottenere senza la possibilità di garantire un percorso di studio articolato e continuativo dalla giovane età;

le scuole medie hanno inoltre da sempre costituito il bacino ideale per il conservatorio, soprattutto per quanto riguarda gli strumenti meno conosciuti ma paradossalmente più appetibili per gli sviluppi professionali;

un tale processo di riorganizzazione, come nel caso della città di Adria, non può essere visto esclusivamente nell'ottica di una razionalizzazione organizzativa, ma rischia di incidere su peculiarità dell'offerta formativa e culturale di un territorio che proprio grazie a istituzioni come il locale conservatorio riesce a imporsi come un fenomeno all'avanguardia dal punto di vista artistico -:

se sia a conoscenza dei fatti esposti in premessa e quali misure di propria competenza intenda adottare per conservare la stretta correlazione tra la scuola media annessa al conservatorio di Adria e questo stesso istituto in modo da consentire il mantenimento dell'indirizzo musicale anche all'interno della scuola primaria.
(4-06610)