• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.4/06604 BERNARDINI, BELTRANDI, FARINA COSCIONI, MECACCI, MAURIZIO TURCO e ZAMPARUTTI. - Al Ministro della giustizia. - Per sapere - premesso che: il 16 marzo 2010 è apparso un lancio...



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-06604 presentata da RITA BERNARDINI
martedì 30 marzo 2010, seduta n.302
BERNARDINI, BELTRANDI, FARINA COSCIONI, MECACCI, MAURIZIO TURCO e ZAMPARUTTI. - Al Ministro della giustizia. - Per sapere - premesso che:

il 16 marzo 2010 è apparso un lancio dell'agenzia ANSA: «Lucca, carcere fatiscente, degradato, inadeguato, sovraffollato»;

la notizia dà conto della visita effettuata nel carcere toscano di San Giorgio dal segretario generale della Uil Pa penitenziari, dottor Eugenio Sarno, il quale ha successivamente dichiarato alla stampa: «Pensavo di dover visitare un carcere, mi sono ritrovato in un luogo indegno le cui condizioni di degrado e invivibilità non è facile rappresentare, tanto meno illustrare»;

Eugenzio Sarno ha parlato di istituto «fatiscente, degradato, inadeguato, sovraffollato»; di «situazione intollerabile dove i rischi igienico-sanitari sono sotto gli occhi di tutti e dove anche le condizioni di lavoro del personale sono pessime»;

a tal proposito il segretario della Uil Pa penitenziari ha inviato una dettagliata relazione ai vertici del dipartimento dell'amministrazione penitenziaria, che sarà trasmessa anche al sindaco, al prefetto, alle autorità sanitarie e al procuratore della Repubblica; tutto ciò affinché in tempi brevi si possano ripristinare condizioni di vivibilità e ridare dignità alle persone detenute nell'istituto penitenziario lucchese -:

quali provvedimenti intenda sollecitare, adottare e/o promuovere, anche sulla base di quanto esposto nella sua dettagliata relazione dal segretario della Uil Pa penitenziari, al fine di ripristinare condizioni di vivibilità e di ridare dignità alle persone detenute nell'istituto penitenziario lucchese, conformemente a quanto stabilito dalle norme costituzionali e dell'ordinamento penitenziario.(4-06604)