• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.5/02671 MARIANI e GHIZZONI. - Al Ministro per i beni e le attività culturali. - Per sapere - premesso che: dal 1o gennaio 2010 è scaduto il regime provvisorio per l'autorizzazione...



Atto Camera

Interrogazione a risposta in Commissione 5-02671 presentata da RAFFAELLA MARIANI
mercoledì 17 marzo 2010, seduta n.300
MARIANI e GHIZZONI. - Al Ministro per i beni e le attività culturali. - Per sapere - premesso che:

dal 1o gennaio 2010 è scaduto il regime provvisorio per l'autorizzazione paesaggistica e le Soprintendenze sono state investite di questa funzione senza l'adeguato supporto organizzativo;

sono numerose le difficoltà in cui versano le Soprintendenze per i beni culturali del nostro Paese, in cui si registrano tagli del budget fino al 50 per cento e conseguenti problemi per organizzare missioni o avviare gli interventi di restauro;

gravi sono anche i problemi del personale, con sedi prive dei Soprintendenti, andati in pensioni e mai sostituiti, e continui ed irrazionali avvicendamenti, che hanno il solo risultato di rendere impossibile la pianificazione e la programmazione del lavoro;

tra le Soprintendenze colpite da questa incresciosa situazione vi è la Soprintendenza per i beni architettonici, paesaggistici, storici, artistici ed etnoantropologici per le province di Lucca e Massa Carrara, istituita nei settembre 2004 dal Ministro Giuliano Urbani in virtù della ricchezza e della diffusione del patrimonio artistico e dell'importanza paesaggistica delle province di Lucca e Massa Carrara, e confermata nelle successive riorganizzazioni delle articolazioni periferiche del Ministero per i beni e le attività culturali;

negli ultimi cinque anni a Lucca sono stati cambiati cinque Soprintendenti; a tutto il 28 febbraio 2010 l'incarico di Soprintendente risultava ricoperto ad interim dall'architetto Guglielmo Malchiodi, titolare della Soprintendenza di Pisa e Livorno, e a seguito della cessazione dal servizio dello stesso Malchiodi in data 1o marzo 2010 il Ministero ha affidato il medesimo incarico unitamente all'interim di Pisa all'architetto Agostino Bureca, Soprintendente di Arezzo -:

se il Ministro interrogato non ritenga di dover porre fine ad una situazione di incertezza organizzativa e di avviare le necessarie iniziative per stabilizzare la situazione della Soprintendenza di Lucca, procedendo finalmente ad una nomina dirigenziale stabile che ponga fine al susseguirsi di incarichi temporanei e non esclusivi, col ragionevole rischio di metterne a repentaglio la funzionalità e il prestigio. (5-02671)