• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.5/02654 FIANO, DE BIASI, ZACCARIA, QUARTIANI, PELUFFO, DUILIO e POLLASTRINI. - Al Ministro dell'interno, al Ministro della difesa. - Per sapere - premesso che: è trascorso quasi un...



Atto Camera

Interrogazione a risposta in Commissione 5-02654 presentata da EMANUELE FIANO
martedì 16 marzo 2010, seduta n.299
FIANO, DE BIASI, ZACCARIA, QUARTIANI, PELUFFO, DUILIO e POLLASTRINI. - Al Ministro dell'interno, al Ministro della difesa. - Per sapere - premesso che:


è trascorso quasi un mese dal 13 febbraio 2010, quando in via Padova a Milano, un cittadino egiziano di 19 anni è stato barbaramente ucciso a coltellate in seguito ad una lite per futili motivi;


in seguito a questo grave episodio di violenza si è scatenata, nelle ore immediatamente successive, una e vera e propria guerriglia urbana, con ingenti danni per proprietà private e pubbliche;


il Ministro dell'interno aveva promesso l'invio di 170 agenti ad integrazione dell'attuale organico in servizio nella città di Milano, da aggiungersi agli uomini delle Forze dell'ordine, 25 poliziotti, 25 carabinieri e 10 finanzieri, decisi dal vertice sulla sicurezza tenutosi a Milano il 27 febbraio 2010, alla presenza del vicecapo della polizia, Francesco Cirillo;


a tutt'oggi le promesse del Ministro risultano disattese;


Milano sta ancora attendendo i 170 agenti in più; la questura milanese versa in condizioni di grave carenza sia di uomini che di mezzi; l'organico a Milano è sceso a 3.680 unità invece delle 3.900 previsti -:


quali siano i tempi di arrivo dei 170 agenti promessi in seguito alle vicende di via Padova;


se i suddetti 170 agenti saranno trasferiti in servizio permanente effettivo presso la questura di Milano;


quale sia il numero di militari impiegati al fianco degli agenti di polizia per il controllo del territorio nella città di Milano;


se vi siano state variazioni del numero dei militari suddetti dall'inizio del loro impiego nel controllo del territorio al fianco delle forze dell'ordine;


se, a seguito del suddetto episodio, dell'omicidio e degli scontri di via Padova a Milano, sia stato modificato il numero dei militari impiegati per il controllo del territorio nella città di Milano, al fianco delle forze di polizia.(5-02654)