• C. 3227 Disegno di legge trasmesso dal Senato il 18 febbraio 2010

link alla fonte  |  scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.3227 Ratifica ed esecuzione del Protocollo all'Accordo tra il Governo della Repubblica Italiana e il Governo della Repubblica di Malta, per evitare le doppie imposizioni in materia di imposte sul reddito e per prevenire le evasioni fiscali, fatto a Roma il 13 marzo 2009



    XVI LEGISLATURA
    CAMERA DEI DEPUTATI

       N. 3227


     

    Pag. 1

    DISEGNO DI LEGGE
    APPROVATO DAL SENATO DELLA REPUBBLICA
    il 17 febbraio 2010 (v. stampato Senato n. 1934)
    presentato dal ministro degli affari esteri
    (FRATTINI)
    di concerto con il ministro dell'interno
    (MARONI)
    con il ministro dell'economia e delle finanze
    (TREMONTI)
    con il ministro dello sviluppo economico
    (SCAJOLA)
    e con il ministro per le politiche europee
    (RONCHI)
    Ratifica ed esecuzione del Protocollo all'Accordo tra il Governo della Repubblica italiana e il Governo della Repubblica di Malta per evitare le doppie imposizioni in materia di imposte sul reddito e per prevenire le evasioni fiscali, fatto a Roma il 13 marzo 2009
    Trasmesso dal Presidente del Senato della Repubblica
    il 18 febbraio 2010
     

    Pag. 2


    DISEGNO DI LEGGE
    Art. 1.
    (Autorizzazione alla ratifica).

          1. Il Presidente della Repubblica è autorizzato a ratificare il Protocollo all'Accordo tra il Governo della Repubblica italiana e il Governo della Repubblica di Malta per evitare le doppie imposizioni in materia di imposte sul reddito e per prevenire le evasioni fiscali, fatto a Roma il 13 marzo 2009.

    Art. 2.
    (Ordine di esecuzione).

          1. Piena ed intera esecuzione è data al Protocollo di cui all'articolo 1, a decorrere dalla data della sua entrata in vigore, in conformità a quanto disposto dall'articolo V del Protocollo stesso.

    Art. 3.
    (Entrata in vigore).

          1. La presente legge entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale.

     

    Pag. 3

     

    Pag. 4

     

    Pag. 5

     

    Pag. 6