• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA ORALE

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.3/00926 BOSI. - Al Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, al Ministro dello sviluppo economico, al Ministro per i beni e le attività culturali. - Per sapere - premesso...



Atto Camera

Interrogazione a risposta orale 3-00926 presentata da FRANCESCO BOSI
giovedì 18 febbraio 2010, seduta n.285
BOSI. - Al Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, al Ministro dello sviluppo economico, al Ministro per i beni e le attività culturali. - Per sapere - premesso che:


in questi giorni si sono svolte imponenti manifestazioni di protesta all'Isola d'Elba, alle quali hanno partecipato tutti i sindaci, per protestare contro la realizzazione del nuovo elettrodotto, autorizzato con decreto ministeriale n. 239 del 2008 che consente alla società TERNA di procedere all'apposizione di tralicci per l'alta tensione, che risultano avere un impatto grave sul paesaggio dell'isola, oltreché rischi per la salute e per gli edifici che sono interessati all'esposizione a campi elettromagnetici;

l'Isola d'Elba è interamente tutelata da vincolo paesaggistico e una rilevante parte del proprio territorio è perimetrata come sede del PNAT - Parco nazionale arcipelago toscano - e con ciò particolarmente tutelata sotto il profilo ambientale -:

quali siano le motivazioni che hanno indotto i Ministeri interrogati ad autorizzare, in un territorio cosi protetto, la realizzazione di un elettrodotto, gravemente impattante sull'ambiente, anziché prevedere, come richiede la popolazione, l'interramento totale delle vie ad alta tensione;

se non ritengano, alla luce quanto esposto, di riconsiderare la decisione assunta che, ad avviso dell'interrogante, confligge con le normative vincolistiche e le competenze urbanistiche ed ambientali degli enti territoriali e dello stesso ente nazionale Parco nazionale arcipelago toscano e con quelle della competente Soprintendenza per i beni culturali;

se non ritengano di assumere le iniziative di competenza per l'immediata sospensione dei lavori o comunque per una più attenta verifica del progetto della società TERNA, al fine di limitare al minimo le conseguenze di questa opera pubblica.
(3-00926)