• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA ORALE

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.3/00889 Iniziative di competenza in merito al progetto di realizzazione di un impianto di rigassificazione nel comune di Rosignano (Livorno)



Atto Camera

Interrogazione a risposta immediata in Assemblea 3-00889 presentata da MONICA FAENZI
martedì 2 febbraio 2010, seduta n.276
FAENZI, MASSIMO PARISI, MAZZONI, TOCCAFONDI, BIANCONI, PICCHI e MIGLIORI. - Al Ministro dello sviluppo economico. - Per sapere - premesso che:

la Costituzione prevede che il tema dell'energia è ricompreso nella competenza concorrente tra Stato e regioni;

la regione Toscana, nonostante l'aspetto fondamentale dell'energia geotermica, rimane gravemente deficitaria circa il fabbisogno energetico complessivo, che finisce per proiettarsi negativamente sul potenziale produttivo regionale;

è stato progettato al largo della costa toscana, prospiciente il comune di Rosignano (Livorno), un impianto di rigassificazione di gas naturale liquefatto, che, per un investimento di 600 milioni di euro, comporterebbe - secondo Edison Bpa Solvay - la produzione di 8 miliardi annui di metri cubi di gas, pari al 10 per cento del fabbisogno nazionale, occupando fino a 1000 addetti nella fase realizzativa e quasi un centinaio a regime, provvedendo, tra l'altro, allo smantellamento dell'attuale terminal di etilene in Rosignano Solvay;

nonostante le proteste dei sindacati e dello stesso comune interessato, la regione Toscana ha bocciato tale progetto, sostenendo che non è allo stato previsto dal proprio piano energetico regionale -:

quali iniziative urgenti, per quanto di competenza, si intendano assumere con riguardo alla tematica segnalata in premessa.(3-00889)