• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.5/02387 CONTE. - Al Ministro dell'economia e delle finanze. - Per sapere - premesso che: la Commissione nazionale per le società e la borsa svolge un ruolo d'importanza cruciale nella...



Atto Camera

Interrogazione a risposta immediata in Commissione 5-02387 presentata da GIANFRANCO CONTE
martedì 26 gennaio 2010, seduta n.273
CONTE. - Al Ministro dell'economia e delle finanze. - Per sapere - premesso che:

la Commissione nazionale per le società e la borsa svolge un ruolo d'importanza cruciale nella vigilanza dei mercati finanziari, ed ha acquistato un rilievo ancor più significativo alla luce delle turbolenze che nel corso degli ultimi anni hanno investito il mercato italiano ed internazionale e dei nuovi compiti che sono stati attribuiti alla Commissione da recenti interventi legislativi;

nell'esercizio dei suoi delicati compiti la CONSOB si misura giornalmente con problematiche particolarmente complesse sotto il profilo economico, finanziario e giuridico, dovendosi inoltre confrontare con interlocutori privati, da essa vigilati, che dispongono di risorse economiche e professionali spesso molto ampie, e necessita pertanto di personale particolarmente qualificato ed aggiornato;

nel reperimento e mantenimento di un livello adeguato di risorse professionali la CONSOB incontra oggettive difficoltà, dovute sia alle dimensioni non particolarmente ampie della sua pianta organica, sia ai vincoli di bilancio, sia alle difficoltà di reclutamento, sia al fenomeno della costante fuoriuscita di personale, cui sono spesso offerte occasioni di lavoro molto vantaggiose all'esterno, in ragione dell'elevato livello qualitativo;

alla CONSOB è riconosciuta, ai sensi dell'articolo 1, secondo comma, del decreto-legge n. 95 del 1974, piena autonomia nei limiti stabiliti dalla legge, ed in tale contesto l'articolo 2 del predetto decreto-legge n. 95, prevede, al settimo comma, che l'assunzione del personale della CONSOB avviene per pubblici concorsi per titoli ed esami indetti dalla stessa Commissione, mentre l'ottavo comma del medesimo articolo 2 stabilisce che la CONSOB, per l'esercizio delle proprie attribuzioni, possa assumere direttamente dipendenti con contratto a tempo determinato, disciplinato dalle norme di diritto privato, possibilità di cui la CONSOB stessa si è avvalsa al fine di far fronte in tempi rapidi e con la necessaria flessibilità alle proprie esigenze di personale;

in particolare, ai sensi della normativa interna deliberata dalla stessa CONSOB relativamente alla normativa dei contratti di lavoro subordinato a tempo determinato, tali contratti hanno la durata massima di 5 anni e sono rinnovabili per una sola volta, per un periodo non superiore alla durata del contratti iniziale;

a seguito dell'entrata in vigore del decreto legislativo n. 368 del 2001, come integrato dalla legge n. 247 del 2007, il quale detta norme più restrittive in merito alla durata dei predetti contratti di lavoro a tempo determinato, è sorto il dubbio se tale nuova disciplina sia applicabile anche alla CONSOB, ovvero se per quest'ultima viga, sotto questo profilo, un regime di specialità, in ragione della previsione di cui al citato articolo 2, comma 8, del decreto-legge n. 95 del 1974;

tale incertezza sta determinando evidentemente ulteriori difficoltà per la CONSOB, la quale ha infatti reiteratamente richiesto un intervento interpretativo in materia;

al di là ditali aspetti squisitamente giuridici, che non è possibile affrontare in questa sede, appare evidente come il punto fondamentale della questione riguardi la salvaguardia ed il potenziamento delle capacità operative della CONSOB, cui spettano funzioni di vigilanza pubblica assolutamente centrali ai fini della vigilanza sulla correttezza e trasparenza nei mercati dei capitali, nonché ai fini della tutela dei risparmiatori e degli investitori -:

quali iniziative, anche di carattere normativo, intenda assumere, nell'ambito delle proprie competenze, per assicurare adeguate risorse professionali alla CONSOB, ed in tal modo garantire il pieno ed effettivo svolgimento delle fondamentali funzioni di controllo e vigilanza assegnate alla Commissione stessa.(5-02387)