• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.4/05311 MARIANI. - Al Ministro dello sviluppo economico. - Per sapere - premesso che: il centro storico di Lucca è un agglomerato urbano racchiuso da mura, all'interno del quale vivono...



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-05311 presentata da RAFFAELLA MARIANI
mercoledì 9 dicembre 2009, seduta n.255
MARIANI. - Al Ministro dello sviluppo economico. - Per sapere - premesso che:

il centro storico di Lucca è un agglomerato urbano racchiuso da mura, all'interno del quale vivono oltre 9.000 residenti;

all'interno della città storica ci sono due uffici postali; uno di questi è relativamente piccolo, mentre l'altro è molto più ampio e occupa un intero palazzo di prestigio che si trova in via Vallisneri in prossimità della Cattedrale;

ambedue gli uffici postali hanno subito, nel corso degli ultimi anni, consistenti lavori di rifacimento e riammodernamento;

in particolar modo l'ufficio di via Vallisneri è stato ristrutturato con particolare cura ed è logico ritenere che le spese per questo sostenute siano state decisamente ingenti;

finora quando il portalettere cercava di consegnare una raccomandata, assicurata o simili, e non trovava nessuno presso l'indirizzo del destinatario, provvedeva a lasciare un avviso di giacenza, invitando il destinatario a recarsi presso l'ufficio postale di Via Vallisneri per ritirare il plico a far data dal giorno successivo a quello dell'avviso;

adesso, a dispetto dei cospicui investimenti di cui sopra, l'ufficio postale di via Vallisneri dal 2 di novembre ha cessato di fornire il servizio di ritiro raccomandate invitando gli utenti a recarsi presso l'ufficio postale di San Filippo che si trova ad alcuni chilometri di distanza;

appare piuttosto irrazionale la scelta di investire risorse per l'adeguamento e l'ammodernamento degli immobili per poi ridurre i servizi;

la scelta di spostare il servizio per il ritiro delle raccomandate lontano dal centro storico comporterà notevoli disagi per i 9.000 residenti della zona, molti dei quali hanno scelto - anche per la mancanza di spazi sufficienti per il parcheggio - di non possedere un'automobile;

in ogni caso il ritiro di una raccomandata non potrà più essere effettuato in pochi minuti ma sarà necessario perdere non meno di un'ora di tempo;

le persone con più di 65 anni residenti all'interno del centro storico ammontano al 22,63 per cento del totale: in pratica circa 2.000 utenti anziani saranno costretti a percorrere alcuni chilometri per ritirare un plico;

a tutto ciò va aggiunto che nella provincia di Lucca si è registrata una riduzione del personale delle poste di circa 80 unità negli ultimi due anni, con immaginabili conseguenze negative sulla qualità e puntualità del servizio -:

se il Governo non ritenga opportuno intervenire, coinvolgendo gli enti locali e Poste Italiane S.p.A., al fine di individuare una possibile soluzione per conciliare le comprensibili esigenze organizzative di Poste Italiane con la necessità di non creare inutili disagi agli abitanti del centro storico di Lucca;

se non sia possibile ripristinare il servizio di ritiro raccomandate presso l'ufficio postale di via Vallisneri. (4-05311)