• Testo della risposta

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.4/02898 LABOCCETTA. - Al Ministro dell'interno. - Per sapere - premesso che: nel maggio 2006, in occasione delle elezioni amministrative per il rinnovo del sindaco e del...



Atto Camera

Risposta scritta pubblicata martedì 24 novembre 2009
nell'allegato B della seduta n. 251
All'Interrogazione 4-02898 presentata da
AMEDEO LABOCCETTA
Risposta. - Gli episodi segnalati nelle interrogazioni in esame rientrano tra le più ampie problematiche analizzate dalla commissione di accesso incaricata dagli accertamenti di cui all'articolo 1, comma 4 del decreto-legge n. 629 del 1982, insediatasi nel comune di Castello di Cisterna (Napoli) il 14 novembre 2006.


La commissione di accesso, dopo aver chiesto varie proroghe, ha consegnato al Prefetto di Napoli la relazione finale che è stata sottoposta all'esame del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica nella riunione del 21 maggio 2009.


In tale occasione, il Comitato ha espresso parere favorevole all'inoltro della proposta di scioglimento di quel civico consesso per infiltrazioni e condizionamenti della criminalità organizzata nella gestione amministrativa dello stesso.


Accogliendo tale proposta, nella seduta del Consiglio dei Ministri del 3 luglio 2009, è stato disposto lo scioglimento del consiglio comunale di Castello di Cisterna ai sensi dell'articolo 143 del testo unico 267 del 18 agosto 2000, ed è stata nominata una Commissione straordinaria per la gestione dell'ente.

Il Sottosegretario di Stato per l'interno: Michelino Davico.