• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.5/02094 [Tutela dell'ambiente e del mare nella provincia di Oristano]



Atto Camera

Interrogazione a risposta in Commissione 5-02094 presentata da CATERINA PES
giovedì 12 novembre 2009, seduta n.245
PES e CALVISI. - Al Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, al Ministro dello sviluppo economico, al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti. - Per sapere - premesso che:

in data 9 settembre 2009, la Capitaneria di Porto di Oristano ha reso noto, attraverso la pubblicazione in quotidiani locali (La Nuova Sardegna) e nazionali (La Repubblica, Il Corriere della Sera), nonché sul BURAS Regione Sardegna, sulla Gazzetta Ufficiale Europea (SIMAP) e nell'albo dei comuni interessati, l'istanza di concessione demaniale marittima sessantennale presentata dalla Ditta «Is Arenas Renewable Enerles srl» in data 19 maggio 2009, e assunta a protocollo il 21 maggio 2009 cn il n. 3685;

con tale istanza è stato chiesto di realizzare e mantenere un impianto di generazione eolica off-shore nelle acque territoriali della Sardegna centro occidentale, in località Is Arenas - Su Pallosu;

la superficie interessate è di 21.698.062,00 metri quadrati (specchio acqueo) e di 450 metri quadrati (area demaniale);

l'impianto e le relative opere connesse constano di 80 turbine eoliche, cavi di interconnessione per le turbine, cavi sottomarini;

la dimensione delle turbine non è indicata nell'istanza, ma stando a quanto pubblicato in data 31 luglio 2009, dal quotidiano l'Unione Sarda si tratterebbero di pale alte oltre 80 metri da inserire in un fondale di 35 metri;

nell'avviso sono esposti i benefici ambientali in termini di riduzione di emissioni atmosferiche e di risparmio nell'uso del petrolio, sui cui benefici non si può che essere d'accordo;

la zona indicata è un'aerea di forte interesse ambientale e paesistico, nonché turistico;

nelle prossimità della zona vi è uno dei 24 monumenti naturali della Sardegna (l'arco di S'Archittu), ai sensi della legge regionale 31 luglio 1985 (provvedimento istitutivo: decreto assessorato difesa ambiente n. 703 del 29 aprile 1993);

sempre nelle prossimità vi è un SIC (Sito di interesse comunitario) «Is Arenas»; per garantire a tale area un'adeguata tutela è stato approvato un piano di gestione che prevede tra l'altro l'ampliamento del perimetro del SIC per una superficie pari a circa 163 ettari a terra, per la tutela dell'habitat dunale e a circa 3.850 ettari a mare, per la tutela dell'habitat marino di prateria di Posidonia Oceanica, secondo la perimetrazione individuata e prodotta in allegato al Piano di gestione stralcio (approvato dalla regione Sardegna con deliberazione n. 20/1 del 28 aprile 2009);

l'autorizzazione all'installazione degli impianti eolici-off shore è regolata dalla finanziaria 2008 (articolo 2, comma 158, che sposta il procedimento approvativo in capo allo Stato);

la valutazione ambientale in tali casi può essere considerata secondo un interpretazione della legislazione vigente (legge 23 luglio 2009, n. 99) come afferente allo stato e non alla regione;

la sottrazione di spazio di mare al pubblico utilizzo (pesca, attività ricreative, attrazione turistica) originerebbe una serie di problematiche ambientali e paesaggistiche di non poco conto, quali un immediato impatto visivo ed acustico, l'alterazione dell'ecosistema marino e costiero, l'impatto sulla fauna stanziale e migratoria;

tra gli amministratori dei paesi interessati e nella stessa Provincia di Oristano si registra una crescente ostilità a tale progetto per i gravi pregiudizi che esso arrecherebbe all'economia di quel territorio, basata sulla diffusione del turismo di qualità e sulla valorizzazione dei beni naturali tra i più belli e incontaminati della Sardegna -:

se i Ministri interrogati non ritengano opportuno assumere iniziative a tutela dei beni ambientali minacciati da tale intervento. (5-02094)