• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.5/01745 DE MICHELI e MIGLIAVACCA. - Al Presidente del Consiglio dei ministri, al Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti. - Per...



Atto Camera

Interrogazione a risposta in Commissione 5-01745 presentata da PAOLA DE MICHELI
lunedì 14 settembre 2009, seduta n.213
DE MICHELI e MIGLIAVACCA. - Al Presidente del Consiglio dei ministri, al Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti. - Per sapere - premesso che:

il Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, di concerto con il Ministero per i beni e le attività culturali, ha espresso parere favorevole, tramite decreto di pronuncia di compatibilità ambientale n. DSA-DEC-2009-0000676 del 26 giugno 2009, alla realizzazione del raccordo autostradale SS 10 padana inferiore (il ponte sul Po che collega Castelvetro Piacentino a Cremona);

nel merito il decreto citato non ha recepito il parere della Regione Emilia-Romagna, espresso tramite delibera di Giunta n. 727 del 25 maggio 2009 e che sarebbe stato inviato al Ministero con lettera prot. n. 130837 del 9 giugno 2009, ovvero in tempo utile per essere acquisito nell'ambito del decreto ministeriale di compatibilità ambientale;

il suddetto parere della Regione Emilia-Romagna è favorevole, ma condizionato ad alcune prescrizioni, individuate di concerto con le Amministrazioni locali, ovvero la Provincia di Piacenza e i Comuni interessati di Castelvetro Piacentino e Monticelli d'Ongina; si fa riferimento in particolare alle richieste di realizzare un'opera di minor impatto (anche eventualmente con tratti «trincea»), ottenere migliori collegamenti e con la viabilità locale, incrementare gli interventi di mitigazione e compensazione ambientale;

proprio nell'ottica di riconoscere la validità dell'intervento e nell'interesse per la sua rapida e condivisa realizzazione, si sottolinea l'importanza del percorso che ha coinvolto il territorio e le Amministrazioni locali e dell'apporto da esse fornito -:

se i Ministri siano a conoscenza di ragioni documentate e precise per le quali non è stato acquisito il parere della Regione Emilia-Romagna e se i Ministri intendano, nell'ottica di una preziosa collaborazione coi territori e le Istituzioni locali - come richiesto da lettera formalizzata in data 29 luglio 2009 dall'Assessore regionale all'Ambiente Zanichelli - esprimere la volontà di far rispettare, nelle successive fasi procedurali di approvazione del progetto, le prescrizioni contenute nel parere della Regione Emilia-Romagna.(5-01745)