• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.9/02561-A/121 premesso che:il comma 1 dell'articolo 2, come modificato in sede referente dalle Commissioni V e VI, prevedeva che, a decorrere dal 1o gennaio 2010, la data di valuta e di disponibilità per...



Atto Camera

Ordine del Giorno 9/2561-A/121 presentato da FRANCO CECCUZZI testo di lunedì 27 luglio 2009, seduta n.209

La Camera,
premesso che:
il comma 1 dell'articolo 2, come modificato in sede referente dalle Commissioni V e VI, prevedeva che, a decorrere dal 1o gennaio 2010, la data di valuta e di disponibilità per il beneficiario per i bonifici, gli assegni circolari e quelli bancari non potesse mai superare, rispettivamente, uno, uno e tre giorni successivi alla data del versamento;
la finalità di tale previsione consisteva nell'adeguamento alle disposizioni contenute nella direttiva 2007/64/CE sui servizi di pagamento nel mercato interno;
tale direttiva stabilisce all'articolo 73 che, per migliorare l'efficienza dei pagamenti in tutta la comunità:
a) gli Stati membri provvedano affinché la data valuta dell'accredito sul conto di pagamento del beneficiario non sia successiva alla giornata operativa in cui l'importo dell'operazione di pagamento è accreditato sul conto del prestatore di servizi di pagamento del beneficiario;
b) il prestatore di servizi di pagamento del beneficiario assicuri che l'importo dell'operazione di pagamento sia a disposizione del beneficiario non appena tale importo è accreditato sul proprio conto,

impegna il Governo

a recepire tempestivamente nel nostro ordinamento il contenuto della direttiva 2007/64/CE sui servizi di pagamento nel mercato interno.
9/2561-A/121. Ceccuzzi, Fluvi, Carella, Causi, Cesario, D'Antoni, De Micheli, Fogliardi, Gasbarra, Graziano, Losacco, Marchi, Marchignoli, Pizzetti, Sposetti, Strizzolo, De Pasquale.