• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.9/02561-A/095 premesso che:il provvedimento in esame istituisce a partire dal 2010 un Fondo «centrale» di 800 milioni per interventi sanitari;per alimentare il fondo, viene ridotto di pari importo il...



Atto Camera

Ordine del Giorno 9/2561-A/95 presentato da LUCIANA PEDOTO testo di lunedì 27 luglio 2009, seduta n.209

La Camera,
premesso che:
il provvedimento in esame istituisce a partire dal 2010 un Fondo «centrale» di 800 milioni per interventi sanitari;
per alimentare il fondo, viene ridotto di pari importo il finanziamento per il servizio sanitario da ripartire tra le Regioni;
la cifra proviene dai risparmi sulla spesa farmaceutica, ottenuti grazie alle misure sui farmaci equivalenti, misura introdotta, del resto, in via sperimentale già nel decreto legge 28 aprile 2009 n. 39 «Decreto Abruzzo»;
con tale normativa il tetto di spesa sulla farmaceutica territoriale viene ridotto al 13,3 per cento, mentre in precedenza era fissato al 14 per cento, con un risparmio atteso di almeno 800 milioni;
è sorprendente e assai discutibile, anche sotto il profilo della legittimità, tanto più in epoca di federalismo, che venga ridotto il finanziamento da ripartire tra le Regioni, per creare invece un fondo centralizzato,

impegna il Governo

ad utilizzare la cifra risparmiata, essendo una «virtuosa» riconversione della spesa sanitaria in un ambito strettamente sanitario, e a far sì che il minor trasferimento dallo stato alle regioni non si traduca, ancora una volta, in un aggravio di compartecipazione alla spesa sanitaria da parte dei cittadini utenti.
9/2561-A/95. Pedoto, Livia Turco, Calgaro, Murer, Bucchino, D'Incecco, Miotto, Binetti, Bossa, Mosella, Burtone, Argentin, Grassi, Sbrollini.