• Testo MOZIONE

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
S.1/00164 premesso che: si esprime compiacimento per la buona riuscita organizzativa del vertice G8 de L'Aquila e per i benefici che ne sono derivati all'immagine dell'Italia in un momento in cui, per...



Atto Senato

Mozione 1-00164 presentata da ALBERTINA SOLIANI
martedì 14 luglio 2009, seduta n.238

SOLIANI, FINOCCHIARO, ZANDA, CAROFIGLIO, PEGORER, MARCENARO, COSENTINO, DELLA SETA, FRANCO Vittoria, MARINARO, MONGIELLO, NEROZZI, PINOTTI, VITA - Il Senato,

premesso che:

si esprime compiacimento per la buona riuscita organizzativa del vertice G8 de L'Aquila e per i benefici che ne sono derivati all'immagine dell'Italia in un momento in cui, per circostanze note, il Paese e le istituzioni ne avevano grande necessità;

i giudizi politici sullo svolgimento del vertice G8 de L'Aquila e sulle sue conclusioni andranno espressi in altro momento, dopo aver acquisito una completa conoscenza del contenuto dei lavori e dopo un'accurata analisi dei risultati sostanziali ottenuti dalla Presidenza italiana;

i comportamenti personali del Presidente del Consiglio dei ministri italiano sono stati oggetto, nelle settimane immediatamente precedenti il vertice G8, di numerosi editoriali critici su quotidiani nazionali ed internazionali: dal "Financial Times" al "Daily Telegraph", dal "Wall Street Journal" all'"Herald Tribune", dal settimanale francese "Marianne" allo spagnolo "El Pais", dal russo "Vremia Novisti" ai quotidiani giapponesi "Yomiuri" e "Ashai", dal tedesco "Tagesspiel" al "Washington Post", dal quotidiano spagnolo "El Mundo" al britannico "The Guardian" e all'americano "New York Times". Dall'emittente araba Al Jazeera alla Cnn, dal "Frankfurter Allgemeine" al "Chicago Tribune", dal "Los Angeles Times" all'"Express", dal "Times" a "Le Monde";

il Presidente del Consiglio dei ministri ha ripetutamente accusato la stampa nazionale e internazionale di voler gettare discredito sulla sua persona,

impegna il Governo a mantenere un atteggiamento di rispetto nei confronti della stampa nazionale ed internazionale il cui ruolo, seppur critico, è uno dei fondamenti su cui si basano tutte le moderne democrazie e che, comunque, nelle settimane che hanno preceduto il vertice G8 de L'Aquila, ha svolto con professionalità e senza pregiudizi la sua pubblica funzione basandosi su fatti oggettivi, come peraltro è stato largamente dimostrato al termine del vertice G8 stesso allorché tutta la stampa nazionale e internazionale ha unanimemente dato atto al nostro Paese e al presidente Berlusconi del buon lavoro organizzativo che ha caratterizzato la preparazione del vertice G8 de L'Aquila.

(1-00164)