• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA ORALE

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.3/00581 [Presidi di polizia di Riccione e di Bellaria]



Atto Camera

Interrogazione a risposta orale 3-00581 presentata da ELISA MARCHIONI
lunedì 6 luglio 2009, seduta n.197
MARCHIONI. - Al Ministro dell'interno. - Per sapere - premesso che:

il G8, a presidenza italiana, che si svolgerà dall'8 al 10 luglio 2009, all'Aquila, dal quale sono attese indicazioni importanti sulle grandi questioni mondiali, è certamente un evento che onora il nostro Paese;

per la sicurezza del summit saranno impegnati, secondo quanto si apprende dalle notizie di stampa, non meno di 15.000 uomini, fra esercito, polizia e carabinieri;

non si conosce, se non parzialmente, da quali sedi, con quali criteri e modalità avverranno i trasferimenti di questo personale. Richieste dell'interrogante in tal senso al Dipartimento di pubblica sicurezza, all'Arma dei carabinieri, allo Stato maggiore dell'esercito, non hanno avuto alcun riscontro;

per quanto riguarda alcune città della Romagna, risulta all'interrogante che la Prefettura di Rimini invierà al G8, 14 unità per 20 giorni; a Pesaro sono state richieste 10 unità e 8 a Forlì;

se si calcola che a luglio Rimini conterà circa 600.000 mila presenze turistiche a fronte di una popolazione residente di circa 150 mila abitanti, la richiesta di distaccare 14 unità dalle forze dell'ordine di Rimini pare ignorare le aumentate necessità di garantire una città sicura all'arrivo dei turisti; considerando che gran parte del turismo della riviera è un turismo familiare, che richiede particolari attenzioni e garanzie di sicurezza, nonostante il prodigarsi delle Forze dell'ordine, sono in crescita fisiologica, ogni anno, in coincidenza con i periodi estivi, fenomeni di microcriminalità, che vanno combattuti anche con un'adeguata prevenzione e con una presenza visibile delle Forze dell'ordine;

il depauperamento delle forze dell'ordine mette a rischio il mantenimento della sicurezza in città, mentre i rinforzi attesi - sono annunciate 85 unità -, necessari da subito, arriveranno solo dopo la metà di luglio e saranno quindi concretamente operativi non prima di agosto, quando già si attende un milione di presenze turistiche; risultano, tra l'altro, ancora chiusi e in attesa dei decreti che ne consentano l'apertura, i due presidi estivi di Bellaria e Riccione, riferimenti importanti per la riviera nei periodi di maggiore affollamento, ma la cui funzionalità per l'estate 2009 pare a questo punto compromessa -:

se non ritenga questi comportamenti incompatibili con le molte affermazioni sulla centralità della sicurezza dei cittadini, di cui il Governo si è fatto portatore e se non ritenga urgente e prioritaria l'apertura dei presidi di polizia di Riccione e di Bellaria.(3-00581)