• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.9/02468/098 premesso che:il decreto-legge 28 aprile 2009, n. 39, concernente «Interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici nella regione Abruzzo», all'articolo 17 ha...



Atto Camera

Ordine del Giorno 9/2468/98 presentato da ANTONINO MINARDO testo di mercoledì 17 giugno 2009, seduta n.189

La Camera,
premesso che:
il decreto-legge 28 aprile 2009, n. 39, concernente «Interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici nella regione Abruzzo», all'articolo 17 ha disposto il trasferimento dalla Sardegna al territorio della città de L'Aquila del grande evento dell'organizzazione del vertice G8 di cui al decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 21 settembre 2007;
lo stesso articolo, al comma 3, ha previsto, tra l'altro, che non sono più dovute, ove previste le percentuali di corrispettivo riconosciute agli appaltatori degli interventi oggetto dell'ordinanza n. 3629 del 20 novembre 2007, a titolo di maggiorazione per le lavorazioni eseguite su più turni e di premio di produzione, sui lavori contabilizzati a decorrere dal 1o marzo 2009;
la disposizione ha la finalità, espressamente annunciata, di conseguire il contenimento della spesa pubblica eliminando le maggiorazioni di corrispettivo aventi la funzione di consentire l'accelerazione dei tempi di esecuzione delle opere in Sardegna, essendo venuto meno l'obiettivo di ultimare le opere nei tempi necessari all'organizzazione dell'evento;
tuttavia il termine del 1o marzo indicato dalla norma, a partire dal quale non sono più riconosciute le maggiorazioni, non appare ragionevole, considerando che il decreto-legge è entrato in vigore il 28 aprile 2009: per questo aspetto la disposizione avrebbe effetto retroattivo, andando ad incidere su posizioni già consolidate delle imprese esecutrici dei lavori;
la disposizione, perciò, modificando le clausole contrattuali già stipulate, non appare equa, considerando che, per il periodo 1o marzo-28 aprile 2009, le imprese hanno già affrontato gli oneri dovuti all'organizzazione del lavoro su più turni, confidando nelle maggiorazioni di corrispettivo contrattualmente stabilite,

impegna il Governo

a ricercare le opportune soluzioni affinché vengano corrisposte alle imprese operanti in Sardegna le percentuali di corrispettivo riconosciute a titolo di maggiorazione per le lavorazioni eseguite su più turni e di premio di produzione, ove previste nei contratti di appalto, relativamente ai lavori contabilizzati fino alla data di entrata in vigore del decreto-legge 28 aprile 2009, n. 39.
9/2468/98. Minardo, Tortoli, Mazzoni, Palmieri, Toccafondi, Picchi, Parisi.