• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.9/02468/010 [Danni da alluvioni ai territori della provincie di Alessandria, Asti, Cuneo e Piacenza]



Atto Camera

Ordine del Giorno 9/2468/10 presentato da TOMMASO FOTI testo di mercoledì 17 giugno 2009, seduta n.189

La Camera,
premesso che:
le eccezionali precipitazioni di fine aprile 2009 hanno causato ingenti danni nel territorio delle province di Alessandria, Asti, Cuneo e Piacenza;
i danni hanno interessato opere pubbliche, beni mobili e immobili, attività produttive e aziende industriali, agricole e commerciali;
i dissesti idrogeologici hanno interessato in maniera diffusa una gran parte del territorio creando una serie di cedimenti e smottamenti sulle strade locali a causa di centinaia di frane;
si tratta di una situazione territoriale allarmante, è stato richiesto con provvedimento datato 15 maggio 2009 lo stato di calamità naturale; gli enti locali competenti non sono in grado di fronteggiare con risorse proprie,

impegna il Governo:

ad individuare le risorse del Fondo di cui all'articolo 17, comma 4, esattamente ad autorizzare la spesa di 50 milioni di euro per l'anno 2009 al fine di consentire l'adozione di tutte le necessarie e urgenti iniziative volte a rimuovere le situazioni di pericolo, a ripristinare i danni accertati per la messa in sicurezza e risanamento dei versanti, per il consolidamento dei dissesti idrogeologici e per il riassetto idraulico, nonché ad assicurare l'indispensabile assistenza alle popolazioni delle province di Alessandria, Asti, Cuneo e Piacenza colpite dagli eventi alluvionali dell'aprile 2009, nonché per il ripristino e la ricostruzione delle infrastrutture viarie, allo scopo di permettere il ritorno alle normali condizioni di vita dei cittadini;
ad escludere dal patto di stabilità interno relativo agli anni 2009 e 2010 sia le spese sostenute dalla regione Piemonte, dalle province di Asti, Alessandria, Cuneo e Piacenza e dai comuni di tali province per fronteggiare gli eccezionali eventi alluvionali di cui sopra, sia le entrate degli anzidetti enti locali allo stesso titolo acquisite da parte di altri enti o soggetti pubblici o privati.
9/2468/10. Tommaso Foti, Ghiglia, Armosino, Stradella, Zacchera.