• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.4/03136 ASCIERTO. - Al Ministro dell'interno. - Per sapere - premesso che: la Casa Circondariale di Padova è sovraffollata, in quanto contiene ben 230 detenuti in luogo del numero massimo...



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-03136 presentata da FILIPPO ASCIERTO
mercoledì 27 maggio 2009, seduta n.183
ASCIERTO. - Al Ministro dell'interno. - Per sapere - premesso che:

la Casa Circondariale di Padova è sovraffollata, in quanto contiene ben 230 detenuti in luogo del numero massimo di 100;

ormai da dieci anni l'Ospedale Civile è sprovvisto del Reparto cosiddetto «Bunker», per cui i detenuti ammalati vengono ricoverati nei normali reparti di degenza, assieme ad altri liberi cittadini che vivono in prima persona i disagi del piantonamento e di fatto abbassando il livello di sicurezza;

la scarsità di personale della Casa circondariale è cronica ed è improbabile che arrivino nuovi agenti di Polizia penitenziaria -:

se, al fine di evitare il sovraffollamento della struttura detentiva, non si ritenga opportuno trattenere nelle Camere di sicurezza delle Forze di Polizia gli arrestati per i quali è prevista l'applicazione del rito direttissimo di giudizio, conducendo l'arrestato all'Istituto Penitenziario solo ove e dopo che sia stata emessa l'ordinanza di custodia cautelare in carcere;

se non sia più funzionale, per la sicurezza e la tutela dei liberi cittadini ricoverati nei reparti di degenza dell'Ospedale civile di Padova, reintrodurre il cosiddetto Reparto «Bunker», dove ospedalizzare i detenuti ammalati;

se non si reputi di introdurre anche la Casa Circondariale di Padova nella lista degli obiettivi sensibili, in modo che sia possibile farla sorvegliare esternamente dal personale delle Forze armate, rendendo così disponibili al controllo interno anche gli Agenti di Polizia penitenziaria ora addetti a tale compito. (4-03136)