• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.4/03077 SBROLLINI. - Al Presidente del Consiglio dei ministri, al Ministro del lavoro, della salute e delle politiche sociali. - Per sapere - premesso che: il Comitato di Redazione de Il...



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-03077 presentata da DANIELA SBROLLINI
mercoledì 20 maggio 2009, seduta n.180
SBROLLINI. - Al Presidente del Consiglio dei ministri, al Ministro del lavoro, della salute e delle politiche sociali. - Per sapere - premesso che:

il Comitato di Redazione de Il Giornale di Vicenza denuncia in un suo comunicato che il Consiglio di amministrazione dell'Azienda editoriale Athesis ha approvato un «piano di interventi di riorganizzazione redazionale» dei giornali Il Giornale di Vicenza e L'Arena che prevede lo «stravolgimento dei due giornali in maniera radicale nel formato e nei contenuti»;

si prospetta una drastica riduzione delle dimensioni dei due giornali: il formato risulterebbe simile a quello di alcuni free press presenti sul mercato. Il piano prevede di dimezzare le redazioni periferiche, con la chiusura di Valdagno e Thiene, che saranno accorpate rispettivamente ad Arzignano e Schio, mentre verrebbe dimezzato l'organico della redazione di Bassano del Grappa. Viene inoltre annunciata la riduzione dell'organico dei giornalisti di 20 unità tra Vicenza e Verona, su un totale di 86 redattori. L'organico de Il Giornale di Vicenza dovrebbe passare da 38 a 30 giornalisti attraverso il blocco del turnover e l'uso della cassa integrazione. L'azienda prevede, infine, di anticipare l'orario di chiusura del giornale, di azzerare il lavoro straordinario, di cancellare le sostituzioni per ferie, di ridurre i servizi fotografici e le collaborazioni;

l'operazione comporterebbe l'eliminazione delle pagine dei commenti, dei fondi e un ridimensionamento delle pagine dedicate agli approfondimenti e agli spettacoli;

la pluralità dell'informazione nella provincia di Vicenza è già compromessa dalla prevista eliminazione delle redazioni di Vicenza e di Bassano del Grappa dei quotidiano Il Gazzettino con le ovvie conseguenze di perdita di posti di lavoro, e di professionalità comprovata anche in quel giornale;

l'Azienda ha bilanci floridi e agli azionisti sono distribuiti alti dividendi. «La diffusione delle copie dei due quotidiani (Il Giornale di Vicenza e L'Arena) registra una costante tenuta delle vendite, mentre la raccolta pubblicitaria locale risulta pressoché invariata, con numeri addirittura superiori ai positivi anni 2004 e 2005. Il costo del lavoro è rimasto proporzionalmente invariato. Il Margine Operativo Lordo, che fotografa lo stato di salute di un'azienda, nel quadriennio 2005-2008 è stato complessivamente di 32,6 milioni di euro e per il 2009 è stimato un MOL di oltre 1 milione di euro» -:

quali iniziative il Governo intenda assumere al fine di salvaguardare i posti di lavoro al Il Giornale di Vicenza e L'Arena e la professionalità di quanti operano nel settore, offrendo quotidianamente al nostro territorio una informazione di comprovata qualità.(4-03077)