• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA ORALE

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
S.3/00677 [Salvataggio gruppo Safilo]



Atto Senato

Interrogazione a risposta orale 3-00677 presentata da GIUSEPPE SARO
mercoledì 8 aprile 2009, seduta n.188

SARO, COLLINO, PEGORER, PERTOLDI, BLAZINA, CAMBER, PITTONI - Al Ministro dello sviluppo economico - Premesso che il primo firmatario della presente interrogazione ha già presentato al Ministro in indirizzo due atti di sindacato ispettivo (4-01030 e 3-00625), a tutt'oggi rimasti senza risposta, riguardanti la crisi del Gruppo Safilo SpA, prestigiosa azienda internazionale, leader nel settore dell'occhialeria, che annovera solo negli stabilimenti italiani 780 posti di lavoro a rischio;

considerato che:

fondi americani - private equity - avrebbero manifestato interesse ad intervenire per la ricapitalizzazione e riqualificazione della Safilo;

affinché la suddetta operazione possa concretizzarsi, ad avviso degli interroganti è necessario che il Governo, nel quadro di una ricapitalizzazione, si adoperi presso i principali istituti di credito esposti (Unicredit e Banca Intesa), al fine di ottenere una ricontrattazione del debito;

per consentire il rilancio dell'azienda è necessario, altresì, che venga definito un piano industriale finalizzato, da una parte al mantenimento dei siti industriali friulani di Martignacco e Precenicco (Udine) - siti che si sono distinti per i loro elevati standard qualitativi - e dall'altro venga individuata una serie di interventi che volti ad impedire la delocalizzazione della produzione industriale in Cina attraverso il rispetto delle norme che tutelano il Made in Italy;

preso atto che il 20 marzo 2009, nell'ambito di un incontro tenutosi presso la sede della Regione Friuli, il Ministro per lo sviluppo economico, ha assicurato l'interesse e l'impegno del Governo per la Safilo ed ha annunciato l'apertura di un tavolo di confronto tra azionisti, istituzioni regionali, enti locali e sindacati al fine di impedire tagli di personale,

gli interroganti chiedono al Ministro in indirizzo di sapere:

se e in che modo intenda intervenire al fine di favorire il mantenimento degli stabilimenti friulani della Safilo;

se intenda adoperarsi, nei modi e con i mezzi che riterrà più opportuni, al fine di indurre i principali istituti di credito a rimodulare il debito alle aziende del Gruppo Safilo presenti sul territorio nazionale e consentire, quindi, il rilancio della produzione;

se sia prevista la definizione di un piano industriale atto al rilancio della Safilo;

se e quando è previsto l'avvio del tavolo annunciato dal Ministro durante l'incontro dello scorso marzo;

se e quali provvedimenti urgenti intenda porre in essere al fine di garantire il rispetto delle norme che tutelano il made in italy e, nel contempo, impedire la delocalizzazione della produzione verso i cosiddetti 'paradisi fiscali'.

(3-00677)