• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA ORALE

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
S.3/00647 [Strutture dell'ANAS]



Atto Senato

Interrogazione a risposta orale 3-00647 presentata da MARCO FILIPPI
giovedì 26 marzo 2009, seduta n.183

FILIPPI Marco, VIMERCATI - Al Presidente del Consiglio dei ministri e ai Ministri dell'economia e delle finanze e delle infrastrutture e dei trasporti - Premesso che:

in attuazione del comma 1023 dell'art. 1 della legge n. 296 del 2006 (legge finanziaria per il 2007) è stata emanata in data 30 luglio 2007, con decreto del Ministro delle infrastrutture di concerto con il Ministro dell'economia e delle finanze, una direttiva che statuisce, tra l'altro, che l'Anas provvede a: "una nuova articolazione della struttura organizzativa dell'Ispettorato Vigilanza Concessioni Autostradali, la cui missione è quella di assicurare il rispetto formale e sostanziale degli obblighi contrattuali assunti dai concessionari autostradali, gestendo le attività di Alta Sorveglianza e di verifica ispettiva, fornendo un adeguato livello di informazione al Governo e al Parlamento sulle concessioni autostradali, nonché verificando annualmente tariffe e la definizione di standard di progettazione, manutenzione e costruzione per il mantenimento di adeguati livelli di sicurezza del trasporto autostradale, nel rispetto delle condizioni contrattuali, della normativa vigente e secondo le linee di indirizzo stabilite dal Ministero delle infrastrutture";

l'Anas ha nominato a capo dell'Ispettorato di vigilanza sulle concessioni autostradali l'architetto Mauro Coletta, già direttore della Direzione centrale Autostrade dal 2002;

l'operato dell'Anas, per il tramite dell'Ispettorato, ed in particolare le modalità ed i contenuti della convenzione sottoscritta il 7 ottobre 2007 tra l'Anas e la società Autostrade per l'Italia SpA, successivamente approvata con decreto-legge n. 59 del 2008, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 101 del 2008, è stato pesantemente censurato dal Nucleo di attuazione e regolazione dei servizi di pubblica utilità (NARS), organo di consulenza del Comitato interministeriale della programmazione economica, che ha rilasciato un parere negativo su tale convenzione;

l'architetto Mauro Coletta è stato nominato dall'Anas quale Presidente della società Concessioni autostradali lombarde SpA, costituita in data 19 febbraio 2007 in attuazione della legge finanziaria per il 2007, avente ad oggetto le attività di soggetto concedente per le iniziative autostradali relative al collegamento autostradale Brebemi, alla Tangenziale esterna Est di Milano ed alla Pedemontana Lombarda;

l'architetto Mauro Coletta, come risulta dall'articolo pubblicato sul quotidiano "La Stampa" di Torino del giorno 10 marzo 2009, nell'ambito dell'inchiesta giudiziaria avviata dai pubblici ministeri Cesare Parodi e Paolo Toso sugli appalti connessi ai giochi olimpici di Torino 2006, sia stato rinviato a giudizio dal Giudice per le udienze preliminari Sandra Recchione per concorso in abuso di ufficio e turbativa d'asta,

si chiede di sapere:

se il Governo sia a conoscenza di quali siano gli illeciti contestati all'architetto Mauro Coletta sui quali il giudice dibattimentale dovrà pronunciarsi nell'ambito dell'inchiesta giudiziaria avviata dai pubblici ministeri Cesare Parodi e Paolo Toso sugli appalti connessi ai giochi olimpici di Torino 2006;

se corrisponda al vero che l'architetto Mauro Coletta sia stato proposto alla nomina di Commissario straordinario per la realizzazione della variante di valico affidata in concessione alla società Autostrade per l'Italia SpA;

se nella valutazione della proposta si sia tenuto conto, da un lato, dell'oggettiva incompatibilità e conflitto di interessi del candidato, in considerazione delle censure riportate in premessa sull'operato dello stesso e, dall'altro, della gravità delle accuse rivolte nell'ambito dell'inchiesta giudiziaria tuttora in corso, che potrebbero ledere il ruolo di indipendenza e di terzietà proprio di un Commissario straordinario;

se tale incarico, qualora fosse conferito, sia retribuito oppure no, come ad esempio è avvenuto correttamente per la recente nomina a Commissario straordinario del Presidente della Regione autonoma Friuli Venezia-Giulia per la realizzazione della terza corsia sull'autostrada A4 Venezia-Trieste;

se il Governo, in attesa dell'esito del procedimento penale in corso che vede coinvolto anche l'architetto Mauro Coletta, non ritenga opportuno intervenire con atti di competenza presso l'Anas affinché, per ragioni di mera opportunità e trasparenza, disponga l'immediata sospensione dell'architetto Mauro Coletta da tutti gli incarichi attualmente ricoperti all'interno dell'Anas e delle società ad essa collegate.

(3-00647)