• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA ORALE

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
S.3/00627 GARAVAGLIA Massimo - Al Ministro per la pubblica amministrazione e l'innovazione - Premesso che: il comma 90 dell'articolo 3 della legge finanziaria per il 2008 (legge n. 244 del 2007), recita...



Atto Senato

Interrogazione a risposta orale 3-00627 presentata da MASSIMO GARAVAGLIA
mercoledì 18 marzo 2009, seduta n.175

GARAVAGLIA Massimo - Al Ministro per la pubblica amministrazione e l'innovazione - Premesso che:

il comma 90 dell'articolo 3 della legge finanziaria per il 2008 (legge n. 244 del 2007), recita che: Fermo restando che l'accesso ai ruoli della pubblica amministrazione è comunque subordinato all'espletamento di procedure selettive di natura concorsuale o previste da norme di legge e fatte salve le procedure di stabilizzazione di cui all'articolo 1, comma 519, della legge 27 dicembre 2006, n. 296, per gli anni 2008 e 2009:

le amministrazioni dello Stato, anche ad ordinamento autonomo, le agenzie, incluse le agenzie fiscali di cui agli articoli 62, 63 e 64 del decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300, e successive modificazioni, gli enti pubblici non economici e gli enti pubblici di cui all'articolo 70, comma 4, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, e successive modificazioni, possono ammettere alla procedura di stabilizzazione di cui all'articolo 1, comma 526, della legge 27 dicembre 2006, n. 296, anche il personale che consegua i requisiti di anzianità di servizio ivi previsti in virtù di contratti stipulati anteriormente alla data del 28 settembre 2007";

le amministrazioni regionali e locali possono ammettere alla procedura di stabilizzazione di cui all'articolo 1, comma 558, della legge 27 dicembre 2006, n. 296, anche il personale che consegua i requisiti di anzianità di servizio ivi previsti in virtù di contratti stipulati anteriormente alla data del 28 settembre 2007.";

il citato comma, interviene dunque sulla disciplina relativa alla stabilizzazione dei pubblici dipendenti precari di cui all'articolo 1) commi 526 e 558, della legge n. 296 del 206 (legge finanziaria per il 2007). In particolare, il comma 558 prevede che, a decorrere dal 1° gennaio 2007, le regioni e gli enti locali sottoposti al patto di stabilità interno (ovvero gli enti di cui al precedente comma 557), fermo restando l'obbligo del rispetto dei vincoli del patto di stabilità, possono procedere alla stabilizzazione, nei limiti dei posti vacanti in organico, del personale non dirigenziale a tempo determinato che, alternativamente: sia già in servizio a tempo determinato da almeno tre anni, anche non continuativi; consegua il requisito del servizio a tempo determinato di almeno tre anni (anche non continuativi) sulla base di contratti stipulati anteriormente alla data del 29 settembre 2006; sia stato in servizio per almeno tre anni, anche non continuativi, nel quinquennio anteriore alla data di entrata in vigore del provvedimento in esame;

lo stesso comma, prevede poi che può beneficiare della stabilizzazione solamente il personale che, in possesso dei requisiti richiesti, sia stato assunto mediante procedure selettive di natura concorsuale o "previste da norme di legge"; mentre alla eventuale stabilizzazione di personale che pur presentando i requisiti richiesti sia stato assunto a tempo determinato con procedure diverse, si provvede previo espletamento di prove selettive;

in base alle regole adottate dall'attuale Esecutivo, ed inserite in un disegno di legge in materia di lavoro collegato alla manovra finanziaria, attualmente all'esame del Senato della Repubblica, entro la prossima estate sarà definito il percorso finalizzato alla stabilizzazione di chi ne ha titolo, fermo restando l'abrogazione delle disposizioni in materia di stabilizzazione con decorrenza 1° luglio 2009,

l'interrogante chiede di sapere:

quali siano le amministrazioni centrali e periferiche interessate dalla procedura di stabilizzazione di cui in premessa;

quale sia il numero dei precari in organico presso ciascuna amministrazione interessata, centrale e periferica, suddiviso per tipologia, anzianità e modalità di selezione.

(3-00627)