• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.5/01016 OCCHIUTO, GALLETTI e ANNA TERESA FORMISANO. - Al Ministro dell'economia e delle finanze. - Per sapere - premesso che: la legge 24 dicembre 2007, n. 244, all'articolo 3, commi da 5 a...



Atto Camera

Interrogazione a risposta immediata in Commissione 5-01016 presentata da ROBERTO OCCHIUTO
martedì 17 febbraio 2009, seduta n.134
OCCHIUTO, GALLETTI e ANNA TERESA FORMISANO. - Al Ministro dell'economia e delle finanze. - Per sapere - premesso che:

la legge 24 dicembre 2007, n. 244, all'articolo 3, commi da 5 a 11 (finanziaria 2008) ha riproposto anche per il 2008 la possibilità per i contribuenti di destinare una quota pari al 5 per mille dell'Irpef a finalità di interesse sociale;

il decreto-legge 31 dicembre 2007, n. 248 all'articolo 45, comma 1, convertito dalla legge n. 31 del 2008, cosiddetto decreto «milleproroghe», inoltre, ha integrato e modificato la finanziaria 2008 estendendo la possibilità di accedere al beneficio anche alle fondazioni nazionali di carattere culturale e alle associazioni sportive dilettantistiche riconosciute dal CONI;

è stato già ampiamente dimostrato il successo di questo importante strumento nei due anni precedenti di applicazione: nel 2006, i contribuenti che hanno aderito a questo istituto sono stati 15.854.20, su un totale di 26.391.936 dichiarazioni, mentre nel 2007, circa 14,7 milioni di contribuenti, cioè più dei 55 per cento del totale, hanno destinato il 5 per mille dell'Irpef alle organizzazioni di volontariato, agli enti di ricerca scientifica e sanitaria, ad associazioni ambientaliste e di promozione sociale;

numerose sono state le dichiarazioni di impegno di membri del Governo a stabilizzare il 5 per mille, ma per ora si devono solo registrare i ritardi nella tempistica relativa alla conclusione dell'iter di erogazione del 5 per mille per gli anni 2006 e 2007 -:

quale sia lo stato delle erogazioni del contributo agli aventi diritto e se, dopo tanti rinvii, non ritenga giunto il momento di procedere alla stabilizzazione del citato istituto. (5-01016)