• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.5/00998 DE MICHELI, MIGLIAVACCA e TOMMASO FOTI. - Al Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca. - Per sapere - premesso che: la gestione organizzativo-finanziaria delle...



Atto Camera

Interrogazione a risposta in Commissione 5-00998 presentata da PAOLA DE MICHELI
giovedì 12 febbraio 2009, seduta n.132
DE MICHELI, MIGLIAVACCA e TOMMASO FOTI. - Al Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca. - Per sapere - premesso che:

la gestione organizzativo-finanziaria delle scuole è ormai di fatto insostenibile a causa dei mancati e/o ritardati trasferimenti agli istituti delle risorse necessarie a garantire il regolare servizio;

in particolare, i crediti che le scuole piacentine vantano nei confronti del Mistero per l'anticipato pagamento delle supplenze brevi e per altre erogazioni previste dai compiti istituzionali in carico alle scuole hanno raggiunto la somma di oltre 4.000.000 di euro;

nel frattempo, senza un tempestivo accreditamento dei fondi necessari, i dirigenti scolastici della Provincia di Piacenza, pur non sottraendosi alle responsabilità gestionali connesse all'esercizio della funzione, evidenziano gravi difficoltà nel:

a) procedere sempre e comunque alla nomina del personale supplente anche per lunghi periodi con conseguenze inevitabili sulla regolarità delle lezioni. In tal senso si vedono costretti a utilizzare in attività di sostituzione il personale docente comunque in servizio, anche al di fuori delle classi di concorso di titolarità o a ridistribuire gli alunni tra le diverse classi;

b) retribuire per tempo il personale supplente nominato anche per lunghe assenze;

c) versare nei tempi stabiliti i relativi contributi e le ritenute previdenziali e assistenziali;

d) provvedere al sollecito pagamento di fatture delle ditte creditrici con il conseguente rischio di ingiunzione di mora;

e) provvedere alla dotazione di materiali, strumenti e attrezzature idonei a garantire la sicurezza dei lavoratori e degli allievi, ai sensi del decreto legislativo n. 81 del 2008;

f) provvedere all'attivazione dei corsi di recupero per gli studenti delle scuole superiori;

la situazione di cassa delle Istituzioni Scolastiche sta rapidamente esaurendosi, con gravi ripercussioni sulla gestione amministrativo contabile, e alcune istituzioni scolastiche hanno di recente ricevuto diffide da parte delle organizzazioni sindacali con conseguente citazione in giudizio presso il giudice del lavoro per inadempienza contrattuale dei dirigenti scolastici;

la perdurante incertezza relativa alla situazione dei residui attivi non consente di elaborare documenti contabili certi, trasparenti e concretamente significativi e la mancanza di informazioni sul rifinanziamento dei corsi di recupero negli istituti superiori mette in discussione l'organizzazione di attività normativamente previste;

per le motivazioni premesse il servizio scolastico rischia di non essere completamente garantito per l'immediato futuro, sia sul piano organizzativo, sia su quello didattico, sia ancora per quanto attiene la sicurezza del personale e degli allievi -:

se il Ministro sia a conoscenza delle situazioni e delle problematiche illustrate in premessa e se sia sua intenzione provvedere urgentemente all'integrazione delle risorse necessarie per la copertura delle spese finora sostenute dalle scuole, conseguenti all'applicazione delle disposizioni normative e contrattuali vigenti;

se sia intenzione del Ministro fornire disposizioni tali da consentire ai dirigenti scolastici di adempiere con la necessaria tempestività, trasparenza ed efficacia ai compiti istituzionali loro affidati.
(5-00998)