• C. 1714-C-1713-C-ALLEGATO 1 (ordini del giorno delle commissioni permanenti )

link alla fonte  |  scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.1713-B [Legge finanziaria 2009 - L. 203/2008] Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge finanziaria 2009)



XVI LEGISLATURA
CAMERA DEI DEPUTATI

   N. 1714-C
   N. 1713-C


 

Pag. 1

ALLEGATO 1
RELAZIONI DELLE COMMISSIONI PERMANENTI
DISEGNO DI LEGGE
(N.  1714-B)
APPROVATO DALLA CAMERA DEI DEPUTATI
il 13 novembre 2008 (v. stampato Senato n. 1210)
MODIFICATO DAL SENATO DELLA REPUBBLICA
l'11 dicembre 2008
presentato dal ministro dell'economia e delle finanze
(TREMONTI)
Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2009 e bilancio pluriennale per il triennio 2009-2011
Trasmesso dal Presidente del Senato della Repubblica
il 13 dicembre 2008
(Relatore: MORONI)
e
DISEGNO DI LEGGE
(N.  1713-B)
APPROVATO DALLA CAMERA DEI DEPUTATI
il 13 novembre 2008 (v. stampato Senato n. 1209)
MODIFICATO DAL SENATO DELLA REPUBBLICA
l'11 dicembre 2008

NOTA:  Ordini del giorno accolti dal Governo o approvati dalle Commissioni permanenti sugli stati di previsione del disegno di legge di bilancio e sulle parti del disegno di legge finanziaria di rispettiva competenza.
 

Pag. 2


presentato dal ministro dell'economia e delle finanze
(TREMONTI)
Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge finanziaria 2009)
Trasmesso dal Presidente del Senato della Repubblica
il 13 dicembre 2008
(Relatore: GIUDICE)
 

Pag. 3

ALLEGATO 1
ORDINI DEL GIORNO ACCOLTI DAL GOVERNO
O APPROVATI DALLE COMMISSIONI PERMANENTI
 

Pag. 4

 

Pag. 5

INDICE
ORDINI DEL GIORNO RELATIVI AL DISEGNO DI LEGGE FINANZIARIA PER IL 2009
IV COMMISSIONE PERMANENTE Pag. 9
(Difesa)
 

Pag. 6

 

Pag. 7

ORDINI DEL GIORNO
DISPOSIZIONI PER LA FORMAZIONE DEL BILANCIO ANNUALE
E PLURIENNALE DELLO STATO (LEGGE FINANZIARIA 2009) (A.C. 1713-B)
 

Pag. 8

 

Pag. 9

VI COMMISSIONE PERMANENTE
(Finanze)
 

Pag. 10

 

Pag. 11

VI COMMISSIONE PERMANENTE
(Finanze)
(Relatore: Marco PUGLIESE)
RELAZIONE
sui
DISEGNI DI LEGGE
Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2009 e bilancio pluriennale per il triennio 2009-2011 (1714-B)
Stato di previsione dell'entrata per l'anno finanziario 2009
(Tabella n. 1)
Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge finanziaria 2009) (1713-B)

      La VI Commissione,

          premesso che:

              l'articolo 2, comma 49, lettera e), del disegno di legge finanziaria, come modificato nel corso dell'esame al Senato, stabilisce l'ulteriore incremento, dal 12,70 al 13,40 per cento, a decorrere dal 1o gennaio 2009, dell'aliquota del prelievo erariale unico (PREU) applicabile sulle somme giocate negli apparecchi per il gioco lecito di cui all'articolo 110, comma 6, del testo unico delle leggi in materia di pubblica sicurezza, collegati alla rete telematica dell'Amministrazione autonoma dei Monopoli di Stato, posto a carico dei concessionari della rete o delle reti per la gestione telematica dei medesimi apparecchi;

              le maggiori entrate derivanti da tale incremento sono destinate all'Unione nazionale incremento razze equine (UNIRE), al fine di aumentare il monte premi, ed al Comitato olimpico nazionale italiano (CONI);

              tale ulteriore aumento, che fa seguito ad un'analoga misura di incremento,

 

Pag. 12

dal 12 al 12,70 per cento, della predetta aliquota, disposta dall'articolo 1-bis, comma 7, del decreto-legge n. 149 del 2008, rischia di pregiudicare gli equilibri economici del settore,
impegna il Governo

a riconsiderare il sistema del prelievo erariale unico applicabile sulle somme giocate negli apparecchi per il gioco lecito, collegati alla rete telematica dell'Amministrazione autonoma dei Monopoli di Stato, posto a carico dei concessionari della rete o delle reti per la gestione telematica dei medesimi apparecchi, al fine di escludere conseguenze negative sull'operatività del settore, che potrebbero a loro volta pregiudicare gli stessi interessi dell'Erario, prevedendo che alle esigenze di finanziamento dell'UNIRE e del CONI richiamate in premessa, da quantificare in termini precisi, si faccia prioritariamente fronte mediante il maggior gettito del PREU registrato nel 2009 rispetto all'anno precedente, ovvero, qualora tale maggior gettito non si riveli sufficiente alle richiamate finalità, mediante l'istituzione di un fondo, alimentato mediante il versamento, da parte dei predetti concessionari, di una quota dell'1,4 per cento delle somme giocate, a valere sulla percentuale delle medesime somme destinata alla remunerazione delle attività connesse alla gestione degli apparecchi e videoterminali di gioco, con previsione della restituzione ai medesimi concessionari della quota del citato fondo eccedente le esigenze di finanziamento dell'UNIRE e del CONI.
9/1713-B/VI/1. Bernardo, Fluvi.