• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
S.9/01209/167 premesso che: alle lavoratrici a progetto e categorie assimilate iscritte alla gestione separata di cui all'articolo 2, comma 26, della legge 8 agosto 1995, n. 335, e successive...



Atto Senato

Ordine del Giorno 9/1209/167 presentato da FRANCA BIONDELLI
giovedì 11 dicembre 2008, seduta n.114

"Il Senato,
premesso che:
alle lavoratrici a progetto e categorie assimilate iscritte alla gestione separata di cui all'articolo 2, comma 26, della legge 8 agosto 1995, n. 335, e successive modificazioni, e prive di copertura da parte di altre forme obbligatorie di previdenza, per le quali sia stato riscontrato il requisito minimo contributivo, è riconosciuto il diritto all'indennità di maternità;
in ordine a tale categoria di lavoratrici, ai fini del riconoscimento dell'indennità di maternità la normativa vigente prevede l'accreditamento di almeno tre mensilità di contribuzione nei dodici mesi precedenti l'inizio del periodo indennizzabile e, dal 1º gennaio 2008, il versamento di contributi all'aliquota del 24,72 per cento;
considerato che:
ai sensi della normativa vigente, il principio dell'automatismo delle prestazioni di maternità, applicabile alle lavoratrici subordinate, non si applica alle lavoratrici parasubordinate, con ciò determinando una discriminazione nell'accesso alle prestazioni;
impegna il Governo:
a valutare l'opportunità di adottare i provvedimenti necessari ad assicurare la piena parità di condizioni tra le lavoratrici subordinate e parasubordinate nell'accesso ai trattamenti di maternità, garantendo anche a queste ultime l'automatismo delle prestazioni".
(numerazione resoconto Senato G3.219)
(9/1209/167)
BIONDELLI, GRANAIOLA, SERRA, NEROZZI, VITA, SANGALLI, PORETTI, PERDUCA, FIORONI, DEL VECCHIO, MUSI, DE SENA, PEGORER