• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
S.9/01209/053 premesso che: secondo i dati dell'indagine congiunturale sull'industria e l'artigianato manifatturiero della Camera di commercio industria e artigianato di Bergamo, dall'inizio dell'anno la...



Atto Senato

Ordine del Giorno 9/1209/53 presentato da GIANPIERO D'ALIA
giovedì 11 dicembre 2008, seduta n.114

"Il Senato,
premesso che:
secondo i dati dell'indagine congiunturale sull'industria e l'artigianato manifatturiero della Camera di commercio industria e artigianato di Bergamo, dall'inizio dell'anno la produzione industriale in provincia di Bergamo ha fatto registrare una netta e costante diminuzione, pari a -0,2 per cento tra gennaio e marzo, -2,6 per cento tra aprile e giugno e -2,6 per cento tra luglio e settembre. La caduta della produzione in provincia di Bergamo si colloca oltre la media della Lombardia;
il quadro complessivo, secondo la Camera di commercio, è "marcatamente negativo", tanto più se si considera che i dati si riferiscono ad un periodo di tempo antecedente l'esplosione della crisi finanziaria internazionale. Le aspettative sul quarto trimestre 2008 sono tutte negative, con segni di peggioramento per l'evoluzione attesa della domanda estera e dell'occupazione;
la congiuntura negativa riguarda tutte le dimensioni d'impresa e la maggior parte dei settori, con andamenti particolarmente negativi per il settore tessile (-11,3 per cento), pelli-calzature (-10,5 per cento), siderurgia (-6,2 per cento). Il sistema tessile-abbigliamento-moda continua ad accusare flessioni pesanti, anche per la riduzione o la sospensione dell'attività in alcune importanti aziende, e pesanti difficoltà si segnalano anche per il settore meccano-tessile. Sono ormai oltre 4.000 i lavoratori in cassa integrazione o mobilità, e la gravità della situazione occupazione ha portato le organizzazioni sindacali a proclamare una giornata di sciopero per il settore tessile in provincia di Bergamo per giovedì 13 novembre. Anche la meccanica si trova in area negativa, e secondo dati di fonte sindacale 4.500 addetti sono interessati dal ricorso ad ammortizzatori sociali;
è necessario affrontare i problemi che la recente grave crisi finanziaria sta generando sull'economia reale prima che la situazione diventi insostenibile. Servono, in particolare, strumenti di sostegno finanziario alle piccole e medie imprese e un'estensione degli ammortizzatori sociali ai settori che ne sono sprovvisti, collegandoli con l'avvio di percorsi di riqualificazione e di reimpiego,
impegna il Governo:
ad adottare urgentemente tutti gli interventi necessari per sostenere il settore manifatturiero bergamasco e per evitare le pesanti ricadute occupazionali conseguenti alla crisi economica, che rischiano di colpire in primo luogo l'occupazione femminile e quei lavoratori che ancora non sono in età pensionabile e che quindi rischierebbero di uscire irrimediabilmente dal circuito occupazionale".
(numerazione resoconto Senato G3.104)
(9/1209/53)
D'ALIA, CUFFARO, CINTOLA, FOSSON, GIAI, THALER AUSSERHOFER, PINZGER, PETERLINI