• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.9/01891/003 premesso che:l'articolo 1-bis del decreto-legge in esame proroga i termini per la definitiva applicazione delle norme in vigore sull'attività libero-professionale intramuraria e sulla...



Atto Camera

Ordine del Giorno 9/1891/3 presentato da BENEDETTO FRANCESCO FUCCI testo di martedì 2 dicembre 2008, seduta n.096

La Camera,
premesso che:
l'articolo 1-bis del decreto-legge in esame proroga i termini per la definitiva applicazione delle norme in vigore sull'attività libero-professionale intramuraria e sulla cosiddetta «intramoenia allargata»;
è dal 1992 che le norme sull'intramoenia vengono prorogate in un susseguirsi di leggi, con il risultato che nella maggior parte dei casi, in particolare nel Mezzogiorno, le Regioni e le ASL hanno finora non rispettato le norme vigenti fino alla legge 3 agosto 2007, n. 120;
la mancata applicazione delle norme sull'intramoenia e il sistematico ricorso alle più disparate forme di «intramoenia allargata» da parte delle Regioni e delle ASL hanno creato un quadro di incertezza che danneggia sia i pazienti, sia la professionalità dei medici;
l'apparato di sanzioni per gli enti locali inadempienti previsto dall'articolo 1, comma 7, della citata legge n. 120 del 2007 è stato dichiarato illegittimo dalla sentenza n. 371 del 2008 della Corte costituzionale, facendo così venir meno per lo Stato qualsiasi concreta possibilità di intervenire in materia;
la sanità costituisce uno dei livelli essenziali espressamente elencati dall'articolo 117, lettera m), della Costituzione, che lo Stato ha il compito di garantire con uguali standard qualitativi sull'intero territorio nazionale,

impegna il Governo:

ad un'attenta ricognizione sul rispetto da parte delle Regioni e delle Asl delle norme sull'attività libero-professionale intramuraria, al fine di trasmettere il messaggio che questa ennesima proroga sarà l'ultima;
a studiare un nuovo ed efficace sistema di sanzioni.
9/1891/3. Fucci.