• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN COMMISSIONE

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
S.0/01209/001/ ... in sede di esame del disegno di legge finanziaria per il 2009 per le parti di competenza, premesso che: l'integrazione delle persone con disabilità nella vita quotidiana...



Atto Senato

Ordine del Giorno 0/1209/1/12 presentato da DORINA BIANCHI
mercoledì 26 novembre 2008, seduta n. 041

La 12ª Commissione permanente del Senato,

in sede di esame del disegno di legge finanziaria per il 2009 per le parti di competenza,
premesso che:
l'integrazione delle persone con disabilità nella vita quotidiana rientra nel più ampio principio di uguaglianza garantito dall'articolo 3 della Costituzione;
in Italia, in base alle stime ottenute dall'indagine sulle condizioni di salute e il ricorso ai servizi sanitari del 2004-2005, emerge che le persone con disabilità sono circa 2 milioni e 600 mila, pari al 4,8 per cento circa della popolazione di età superiore ai sei anni che vive in famiglia; considerando anche le 190.134 persone residenti nei presidi socio-sanitari si giunge ad una stima complessiva di poco meno di 2 milioni 800 mila persone con disabilità;
a livello internazionale le problematiche relative all'integrazione e all'individuazione di percorsi di progettazione utili ad abbattere le barriere materiali e culturali sono state oggetto di attenzione da parte dell'Organizzazione delle Nazioni Unite sin dal 1992, del Parlamento europeo e della Commissione europea, nonché del Consiglio d'Europa fino ad approdare alla "Convenzione sui diritti delle persone con disabilità" durante la sessantunesima sessione dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite con la risoluzione A/RES/61/106, il primo grande trattato sui diritti umani del XXI secolo;
le dinamiche sociali, culturali, scientifiche ed economiche impongono che un sistema normativo, per quanto complesso ed avanzato, metta in atto, con tempestività, processi di aggiornamento e revisione degli strumenti di cui dispone, per accrescere, a tutti i livelli, l'inclusione sociale e la diretta partecipazione delle persone con disabilità;
la mancanza di una cultura radicata nella nostra stessa società civile atta a superare le problematiche relative all'integrazione delle persone disabili è sicuramente uno degli ostacoli più evidenti alla loro piena integrazione nella vita quotidiana;
impegna il Governo:
ad adottare tutte le misure necessarie affinché sempre di più sia possibile una piena integrazione all'interno della società civile delle persone disabili, nonché a reperire i fondi per la legge n. 13 del 1989, recante disposizioni per favorire il superamento e l'eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati.
(0/1209/1/12)
BIANCHI, ANTEZZA, IGNAZIO MARINO, BASSOLI, BOSONE, CHIAROMONTE, COSENTINO, LEOPOLDO DI GIROLAMO, GUSTAVINO, PORETTI