• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.4/01699 SCILIPOTI. - Al Ministro del lavoro, della salute e delle politiche sociali. - Per sapere - premesso che: l'accumulo di elementi tossici nell'organismo umano causa intossicazione...



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-01699 presentata da DOMENICO SCILIPOTI
lunedì 24 novembre 2008, seduta n.091
SCILIPOTI. - Al Ministro del lavoro, della salute e delle politiche sociali. - Per sapere - premesso che:

l'accumulo di elementi tossici nell'organismo umano causa intossicazione cronica;

questi elementi una volta penetrati nell'organismo umano vi rimangono per sempre, poiché il nostro corpo può eliminarne solo piccole quantità ogni giorno;

non esiste una modica quantità giornaliera di elementi e sostanze tossiche tollerate dall'organismo umano. Una volta accumulate, giorno dopo giorno, nulla può evitare che l'uomo si ammali seriamente di patologie croniche degenerative invalidanti, o addirittura mortali, a seconda di quali organi del corpo siano interessati dall'accumulo, a seconda degli elementi accumulati, a seconda del fatto se il soggetto sia più o meno allergico ai metalli, a seconda della costituzione dell'apparato immunitario di ogni persona;

tali elementi tossici non sono presenti solo nell'aria, ma spesso riescono ad introdursi nel fisico per contatto o inalazione nei luoghi di lavoro, attraverso le otturazioni in amalgama, mangiando cibi cucinati o lasciati in recipienti a facile rilascio di agenti tossici, attraverso alcuni farmaci, tramite le condutture dell'acqua, i mobili, le pareti, la casa in genere, o manipolando detersivi per pulizia in genere, attraverso prodotti per l'igiene personale, profumi, eccetera;

nell'organismo umano si calcola che avvengano circa 100.000 reazioni chimiche al secondo; tali reazioni sono controllate da particolari molecole proteiche biocatalizzatrici chiamate enzimi, le quali per funzionare adeguatamente richiedono la presenza di determinati minerali;

se i minerali sono carenti, o se si registra la presenza di minerali tossici, la funzione enzimatica viene disturbata o si estingue, causando gravi danni all'organismo;

non entrare in contatto con metalli e sostanze tossiche oggigiorno è praticamente impossibile, ma eseguendo regolarmente analisi e test di controllo, si può evitare il loro accumulo;

una delle principali fonti d'intossicazione cronica da mercurio è l'emissione ininterrotta di vapori di mercurio da parte delle amalgame dentali, poiché tale elemento evapora a temperatura corporea, come dimostrato con filmati da studiosi di tutto il mondo. In più qualsiasi lega metallica introdotta in bocca e/o nel corpo, basata su legami con l'ossigeno, sono pericolose in quanto l'ossigeno (potente ossidante) permette ai metalli della lega il rilascio di ioni che sicuramente interferiscono con le reazioni biochimiche dell'organismo;

l'amalgama dentale, al contrario di qualsiasi farmaco che va sempre testato e sperimentato, è stata imposta alla popolazione tutta, senza essere mai stata sottoposta a test e sperimentazione, senza mai valutare se fosse a rischio di emissioni tossiche, come invece recentemente vari studi dimostrano ampiamente;

è prassi per i dentisti operare le otturazioni ai denti con amalgame al mercurio e rimuoverle trapanandole, senza alcuna protezione né per loro stessi, né per il paziente;

la prassi invece dovrebbe essere quella di effettuare una rimozione in protocollo protetto, in ogni struttura pubblica e privata per evitare danni alla salute delle persone e dei dentisti. In più l'ossidazione dell'amalgama dentale, rende possibile il sopraggiungere di infezioni, non sono rare quelle a carico delle vie urinarie;

respirare polveri e vapori di mercurio e microparticelle di amalgama formata da metalli tossici, causa facilmente un'intossicazione acuta con conseguenze anche gravi, specialmente in soggetti allergici ai metalli;

i materiali alternativi all'amalgama, in commercio oggigiorno, sono molto affidabili e resistenti;

il tiomersale è un composto che contiene il 49,6 per cento in peso di mercurio, ed è contenuto nei vaccini per adulti, bambini ed animali anche da macello;

tutte le confezioni di vaccini contenenti tale conservante dovevano essere ritirate dal commercio entro il 30 giugno 2003, poiché dichiarate fuorilegge, ma il tutto è stato rimandato ad entro il 2007 ed i vaccini equivalenti sono stati semplicemente affiancati nella vendita;

l'insidia arriva al momento dell'acquisto in farmacia, dove il prodotto al tiomersale arriva con un prezzo al pubblico quasi dimezzato rispetto ai prodotti equivalenti senza mercurio;

in più la cittadinanza non è mai stata informata sulla differenza che intercorre tra i due vaccini e sulla pericolosità specialmente per i bambini, della somministrazione di quelli contenenti tiomersale, quindi praticamente nessuno fa richiesta di vaccini equivalenti senza mercurio, neanche per le vaccinazioni obbligatorie dei neonati, che possono andare incontro a gravi patologie -:

se il Ministro non ritenga opportuno intervenire, adottando le necessarie iniziative affinché:

a) siano introdotti nel sistema diagnostico sanitario italiano laboratori, in numero sufficiente in ogni regione, in grado di effettuare analisi e test tossicologici mirati per la ricerca di sostanze e metalli tossici e sia data alla cittadinanza italiana tutta la possibilità pagando un ticket di fare analisi e test tossicologici in ogni ospedale italiano, per ricercare sostanze e metalli tossici che possono entrare nel corpo tramite le fonti più svariate e che sono la causa di gravi disturbi, anche soprattutto come forma di prevenzione alle malattie affinché sia data altresì la possibilità di fare ogni test e analisi per la ricerca di allergie, intolleranze e parassiti in ogni ospedale italiano pagando un ticket, sia a scopo diagnostico che di prevenzione, erogando anche le cure per la disintossicazione e il riequilibrio degli oligoelementi nell'organismo dietro ticket sanitario e non più a pagamento;

b) siano bandite le amalgame dentali e dichiarate fuorilegge, perché sono tossiche ed estremamente pericolose per la salute umana e per l'ambiente, al contrario dei materiali alternativi che lo sono in forma molto minore, unica soluzione finché la tecnologia e la ricerca non faranno nuove scoperte;

c) vengano date disposizioni precise e assunte iniziative, anche normative, per obbligare i dentisti ad imparare ed attuare la tecnica di rimozione in protocollo protetto, prediligendo la tecnica di rimozione tramite aspirazione intera dell'amalgama (non produce emissione di vapori e polveri tossiche) e ricostruzione della corolla dentale che viene inevitabilmente sacrificata durante tale pratica ed affinché nelle strutture pubbliche e convenzionate la rimozione protetta venga effettuata dietro pagamento di ticket, come per le altre prestazioni dentistiche;

d) siano vietati il commercio e la somministrazione di vaccini al tiomersale per adulti, bambini e animali specialmente da macello e non solo domestici. (4-01699)