• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.4/00210 TOCCAFONDI e MAZZONI. - Al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti. - Per sapere - premesso che: da notizie di stampa si apprende che venti...




Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-00210
presentata da
GABRIELE TOCCAFONDI
mercoledì 28 maggio 2008 nella seduta n.010

TOCCAFONDI e MAZZONI. - Al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti. - Per sapere - premesso che:



da notizie di stampa si apprende che venti treni intercity dal 15 giugno 2008 non passeranno più dalla Toscana con effetto negativo per i tanti pendolari che usufruivano di questi intercity che tuttora integrano i treni regionali oltre a chi li utilizzava per chi si sposta per lavoro su lunghe distanze;



in particolare i tagli riguardano gli intercity Firenze-Milano con fermata a Prato così per andare a Bologna i cittadini di Prato dovranno arrivare a Firenze ed usufruire di un treno eurostar. Verrà soppressa la fermata dell'intercity per Milano delle 6,28, con fermata a Firenze così che chi dovrà raggiungere Bologna dovrà necessariamente far ricorso al treno eurostar delle 7. Il treno Monaco-Roma verrà dirottato su Rimini e ritorno che invece fermava a Prato, Firenze e Arezzo permettendo ai pendolari un'ulteriore possibilità per il ritorno presso la propria abitazione (alle 17,23 a Prato, alle 17,52 a Firenze, alle 18,42 a Arezzo). Così come analoga sorte toccherà ai treni Roma-Udine e Roma-Verona e viceversa: soppressi anche loro. Eliminato l'euronight Roma-Venezia-Nizza, con fermate in Toscana. Negativa anche la situazione della costa toscana, il Milano-Livorno e il Milano-Grosseto numero 672 saranno soppressi. Da Milano, l'intercity 647 non arriverà più a Grosseto ma si fermerà a Pisa e il numero 664 non partirà da Livorno ma da Pisa. Spariscono due Roma-Torino con fermate a Pisa, Livorno e Grosseto. Mentre da Firenze spariscono anche alcuni eurostar: il Milano-Napoli 9427 e il Milano-Salerno 9443 e ritorno non fermeranno più qui;



ai ferrovieri sembra già essere arrivato l'annunzio del taglio dei treni e dei loro turni così come chi vuole prenotare gli intercity ad ora non è più in grado di trovarli -:




se corrispondano a vero le notizie riportate sulla stampa e se il Governo abbia intenzione di convocare Trenitalia per immediato conferimento della grave situazione che si sta profilando per tanti pendolari toscani che sarebbero impossibilitati a raggiungere il posto di lavoro;



se le soppressioni siano compatibili con il contratto di servizio stipulato.
(4-00210)