• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.9/00006/011 La Camera,premesso che:gli articoli 1 e 2 del decreto legge in esame sono volti ad agevolare l'adempimento da parte del Governo dell'obbligo di recuperare gli aiuti di Stato...




Atto Camera

Ordine del Giorno 9/6/11
presentato da
PIERFELICE ZAZZERA
giovedì 29 maggio 2008 nella seduta n.011

La Camera,
premesso che:
gli articoli 1 e 2 del decreto legge in esame sono volti ad agevolare l'adempimento da parte del Governo dell'obbligo di recuperare gli aiuti di Stato concessi in violazione dell'articolo 88, paragrafo 3, del del Trattato che istituisce la Comunità europea, e quindi illegittimi, in quanto dichiarati incompatibili con il mercato interno da una decisione della Commissione europea;
la mancata esecuzione di queste decisioni nei tempi indicati dalla Commissione europea comporta il deferimento dello Stato membro alla Corte di giustizia delle Comunità europee, ai sensi dell'articolo 88, paragrafo 2, del Trattato che istituisce la Comunità europea, affinché questa sancisca, con una prima sentenza di condanna, l'inadempimento dello Stato destinatario della decisione ai sensi dell'articolo 249 del medesimo Trattato;
le due norme in esame si sono rese necessarie al fine sia di agevolare i procedimenti di recupero attualmente sospesi dinanzi ai competenti organi giurisdizionali, sia in via più generale per conformare il diritto processuale nazionale applicabile anche in futuro ai casi di recupero di aiuti di Stato in attuazione di decisioni della Commissione europea ai requisiti di immediatezza ed effettività previsti dal diritto comunitario;
il recupero degli aiuti, però, può provocare ripercussioni gravi in particolare sui bilanci delle società municipalizzate, qualora avvenisse senza una specifica valutazione della situazione finanziaria delle società interessate a tale recupero specie se la restituzione dovesse avvenire con un'unica rata di notevole entità finanziaria mettendo a rischio la stessa erogazione di servizi ai cittadini,

impegna il Governo

a valutare l'opportunità di rateizzare le somme dovute dalle singole aziende municipalizzate nel quadro delle operazioni di recupero degli aiuti di stato ritenuti in contrasto con l'articolo 88, paragrafo 3, del Trattato che istituisce la Comunità europea sulla base della procedura di infrazione n. 2006/2456
9/6/11. Zazzera, Barbato, Evangelisti.