• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.4/00271 BORGHESI. - Al Ministro dell'interno. - Per sapere - premesso che: in data 22 e 23 settembre 2007, a Verona si sono svolti in Arena due concerti del cantante...
LEGGI ANCHE IL TESTO DELLA RISPOSTA ALL'INTERROGAZIONE
Testo della risposta scritta




Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-00271
presentata da
ANTONIO BORGHESI
giovedì 5 giugno 2008 nella seduta n.014

BORGHESI. - Al Ministro dell'interno. - Per sapere - premesso che:

in data 22 e 23 settembre 2007, a Verona si sono svolti in Arena due concerti del cantante Zucchero;

a causa del tutto esaurito molti spettatori provenienti da tutta Italia hanno dovuto lasciare le loro autovetture parcheggiate lontane dal centro ed hanno dovuto percorrere a piedi o con mezzi pubblici il residuo percorso per arrivare sul luogo del concerto;

uno spettatore di Bolzano, che assume il ruolo di testimone oculare, che si trovava in Piazza Bra davanti all'ingresso dell'anfiteatro, asserisce di aver notato arrivare una macchina blu (Lancia con targa civile del servizio di Stato) a sirene spiegate e lampeggiante acceso che si portava molto vicina agli ingressi;

con un certo stupore egli vedeva scendere dalla medesima una famiglia, mentre l'autovettura restava sul posto con l'autista alla guida;

ancora più stupito riconosceva nel capo famiglia un ex vicequestore di Bolzano;

dalla gradinata laterale in cui lo spettatore bolzanino si trovava poteva altresì notare che l'ex vicequestore e la famiglia prendevano posto in prima fila;

al termine della cerimonia ed uscito dall'Arena notava che l'autovettura con a bordo la famiglia ripartiva sempre a sirene spiegate e con lampeggiante acceso, fendendo la folla -:

se il Ministro interrogato sia a conoscenza dei fatti sopra riportati;

se non ritenga di dover disporre un'indagine interna per appurare esattamente quanto avvenuto ed individuare il nome del funzionario in questione, peraltro facilmente identificabile;

se non ritenga che, ove accertati, questi fatti siano particolarmente gravi in un momento in cui gli sprechi della pubblica amministrazione suscitano una giusta e comprensibile ondata di sdegno popolare;

se non ritenga che il comportamento del funzionario, ove accertato, comporti una sua punizione esemplare fino al suo licenziamento, nonché, ove se ne rilevassero i presupposti, un rapporto dettagliato alla competente Procura della Repubblica e della Corte dei conti per i provvedimenti del caso;

se non ritenga di dover altresì accertare a quale titolo il funzionario in questione con tutta la sua famiglia abbia fruito dei costosi posti di prima fila;

se non ritenga di dover dare disposizioni più precise e rendere operativi controlli più stringenti sull'utilizzo delle automobili di servizio da parte dei funzionari di Questure e Prefetture di tutta Italia. (4-00271)