• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte

Atto a cui si riferisce:
C.4/00310 CAMBURSANO. - Al Presidente del Consiglio dei ministri, al Ministro dello sviluppo economico, al Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare. - Per sapere -...
LEGGI ANCHE IL TESTO DELLA RISPOSTA ALL'INTERROGAZIONE
Testo della risposta scritta




Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-00310
presentata da
RENATO CAMBURSANO
martedì 10 giugno 2008 nella seduta n.015

CAMBURSANO. - Al Presidente del Consiglio dei ministri, al Ministro dello sviluppo economico, al Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare. - Per sapere - premesso che:


il quotidiano La Repubblica del 31 maggio 2008 pubblica la notizia che il ministro Scajola intende attivare n. 6 centrali nucleari da 1.500 MW cadauna nei prossimi 5 anni di cui 3 al nord, 2 al centro ed una al sud;



Radio popolare, riprendendo «voci ben informate già citate da Jacopo Giliberto su Il Sole 24 Ore» citava n. 5 centrali da riconvertire al nucleare, tutte situate al nord del Paese, e più precisamente:

Centrale Edipower di Chivasso, provincia di Torino;

Centrale Edipower di Sermide, provincia di Mantova;

Centrale Endesa di Ostiglia;

Centrale Endesa di Tavazzano, provincia di Lodi;

Centrale Sogim e poi A2A di Caorso, provincia di Piacenza;

la individuazione di tali centrali esistenti sarebbe dettata dall'urgenza di dotare il Paese in un arco temporale di cinque anni, di impianti in grado di produrre energia non più dipendenti dal gasolio e/o dal gas metano;





altri Paesi europei, come per esempio l'Inghilterra, da anni non investono più in impianti di produzione di energia con propellente nucleare, ma investono sul vento, cioè in centrali eoliche;



ad oggi non esistono centrali nucleari sicure, in quanto a tecnologie obsolete e pericolose e l'esempio di quanto avvenuto il 4 giugno 2008 in Slovenia e più precisamente nell'Impianto Nucleare di Krsko, confermerebbe quanto affermato;


non esistono ancora impianti cosiddetti di Quarta Generazione -:


se quanto detto in premessa corrisponda a verità;

se sia a conoscenza dello stato dei luoghi ove si trovano le 5 centrali esistenti;

se conosca il pesante impatto ambientale di cui già soffre il Chivassese ed il Vercellese Occidentale;


se non ritenga più opportuno investire in energie alternative.(4-00310)